Turchia, scoperti i palchi "vip" nell'Anfiteatro romano di Pergamo: posti riservati con nomi incisi in latino

Lunedì 4 Ottobre 2021 di Laura Larcan
foto TransPergMikro

Quando si dice, palco d'onore. Anche i millenari anfiteatri avevano i loro posti riservati ai "vip" dell'epoca. Poltrone scolpite in travertino con tanto di nomi incisi, da cui assistere meglio ( e più comodamente) agli spettacoli dei Ludi Gladiatori. La conferma arriva direttamente dalla Turchia occidentale, dall'area di Pergamo, dove si sta scavando dal 2021 una nuova porzione del grande Anfiteatro del II secolo d.C., una sorta di "Colosseo" turco (per intenderci, anche se il termine suona assai abusato). Siamo di fronte ad un'arena di circa 1800 anni fa, che affonda le radici nell'epopea dell'impero romano. Uno degli anfiteatri meglio conservati dell'Asia Minore.

 

I nuovi reperti restituiscono proprio la percezione di un contesto da "salotto" privato per le classi elevate della società, ma anche illustri assidui frequentatori degli spettacoli. Non a caso, uno degli aspetti che più ha colpito gli archeologi è che i nomi incisi sulla pietra sono latini, scritti in lettere greche. Questo sta a significare che «Alcune persone dall'Italia abbiano avuto un posto speciale nell'anfiteatro di Pergamo», dichiara Felix Pirson, direttore della sede di Istanbul dell'Istituto archeologico tedesco, che insieme alle autorità turche sta effettuando gli scavi.

La notizia della scoperta è stata data attraverso un post sul blog della Transformation of the Pergamon Micro-Region (TransPergMikro), il progetto alla base dello scavo, finanziato dalla Fondazione tedesca per la ricerca. La campagna di scavo, ripresa dopo il lockdown, è condotta dagli archeologi di TransPergMikro, nonché dall'Istituto archeologico tedesco e dall'Università tecnica di Istituto di Architettura di Berlino, con il permesso del Ministero della Cultura e del Turismo della Turchia. La notizia della scoperta ha fatto il giro del mondo su numerose testate internazionali. Come riporta la rivista Live Science, gli archeologi hanno riportato alla luce quelli che a tutti gli effetti erano i "palchi vip" dell'arena dell'Anfiteatro di Pergamo risalente all'Impero Romano, una grande arena costruita per rispecchiare il Colosseo di Roma. Nel dettaglio, sono riemersi, sul lato Est dell'arena, due blocchi di sedili con iscrizioni che suggeriscono come le famiglie d'élite «avevano posti privati ​​in sezioni speciali con i loro nomi incisi su di loro», ha detto Felix Pirson. 

Secondo la nota informativa di TransPergMikro, «L'anfiteatro di Pergamo è noto per la sua configurazione unica: è stato costruito tra un pendio di montagna e il pendio occidentale di una collina, quando la regione faceva parte dell'Impero Romano. «Poiché questo edificio è stato costruito tra due pendii, separati da un ruscello, si può presumere che nell'arena si potessero svolgere anche le Naumachia (ossia i combattimenti navali o giochi d'acqua». Proprio come avveniva all'inizio anche al Colosseo. Come hanno spiegato gli archeologi all'agenzia Anadolu, anche i combattimenti dei gladiatori attirarono un pubblico nell'arena durante il II secolo d.C.. «Almeno 25mila spettatori, e forse fino a 50mikla persone, potevano assistere». ​

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento