La Società Segreta dei Principi Minori: quando le Principesse Disney diventano supereroi

Venerdì 2 Ottobre 2020 di Eva Carducci

La Società Segreta dei Principi Minori si aggiunge all’offerta di Disney+, il servizio di streaming della Walt Disney Pictures.  Adolescenti ribelli, e principi ereditari, sono i protagonisti del nuovo film che promette di colmare una lacuna di mercato lasciata scoperta negli ultimi anni, quella dei teenager.

Dopo il tentativo di recuperare parte di quel pubblico con The New Mutants (che ha visto il ritorno al cinema dei mutanti supereroi degli X-Men) con La Società Segreta dei Principi Minori la Walt Disney Studios sembra avere il potenziale per catturare nuovamente l’attenzione degli adolescenti. 

Protagonista del film è Sam, seconda in linea di successione del regno di Illyria, totalmente disinteressata alla vita reale (un’anti-principessa a tutti gli effetti). Le potenzialità del progetto aumentano quando a questo aspetto si aggiungono le abilità sovrumane che Sam scopre di possedere, unendo l’elemento principesco a quello super eroistico. Sotto la guida di James, l’insegnante della Società Segreta, Sam e una nuova classe di reclute reali saranno addestrati a salvare il mondo.

Nel ruolo di Sam Peyton Elizabeth, già stella dei programmi Disney dedicati ai ragazzi: «Sam non si adatta in nessuna categoria prefissata, è una ribelle, ma non è cattiva, è una principessa e anche un supereroe. Il vero potere sta nell’essere tutto, per questo credo che in molti riusciranno a identificarsi con questo personaggio. Nessuno è una cosa sola, siamo tutti una combinazione di tante variabili». 

Alla regia Anna Mastro: « Un film di formazione che unisce supereroi e principesse, l’ho sempre visto in questo modo questo progetto. Mi piace l’idea di rompere gli schemi tradizionali che raffigurano le principesse Disney, volevamo qualcosa di molto moderno, riconoscibile, e di interesse per gli adolescenti di oggi. Siamo tutti cresciuti guardano i film delle Principesse Disney ma, con molta probabilità, nessuno di noi vive in un castello fatato. Con questo film abbiamo creato un reame immaginario, ma realistico.  Fondere il tutto con i supereroi è stata poi la ciliegina sulla torta, traghettando i protagonisti delle nostre storie verso la maggiore età». 

Supereroi, Principesse e inclusione: «Creare uno specchio realistico della realtà era fondamentale» ha commentato la regista durante l’incontro stampa per il lancio del film: « Sono cresciuta in una città molto diversificata, in una scuola superiore molto diversificata, con bambini molto diversi. Ogni mondo che creo, anche se fittizio, deve rappresentare questo aspetto del mondo reale»

La Società Segreta dei Principi Minori è disponibile su Disney+

© RIPRODUZIONE RISERVATA