Viabilità: Amirante, Regione impegnata per la guida sicura

Mercoledì 29 Novembre 2023
L'assessore all'evento Uniti per la sicurezza stradale alla Fiera di Pordenone Pordenone, 29 nov - "Sul fronte della sicurezza stradale la Regione è impegnata su un doppio fonte. In primo luogo, nel garantire il monitoraggio costante della rete viaria regionale, con particolare attenzione alle barriere di protezione per i motociclisti e alle condizioni adeguate di sicurezza degli asfalti, della segnaletica e dei ponti. L'altro aspetto che stiamo affrontando, viste anche le preoccupanti statistiche degli incidenti stradali, è quello legato alla sensibilizzazione e alla formazione rispetto a una guida sicura che deve coinvolgere in modo particolare le giovani generazioni". Lo ha affermato questa mattina l'assessore regionale alle Infrastrutture e territorio, Cristina Amirante, che ha visitato lo stand della manifestazione "Uniti per la sicurezza stradale" allestito all'interno della Fiera di Pordenone in occasione della quindicesima edizione di Punto d'Incontro, la rassegna dedicata a lavoro, formazione e orientamento che vedrà - oggi e domani - migliaia di studenti visitare i padiglioni del quartiere fieristico pordenonese. "Gli investimenti - ha proseguito l'assessore che ha preso parte a un momento di formazione legato alla guida sicura messo a disposizione dei tantissimi ragazzi presenti in Fiera - sul patrimonio stradale sono costanti. Soprattutto per ciò che concerne la manutenzione e il rinnovo delle barriere di sicurezza e anche l'integrazione delle barriere a favore dei motociclisti che servono soprattutto in curva e in quelle strade maggiormente vocate all'utilizzo della motocicletta anche mezzo di trasporto durante l'estate e legato al turismo". "Ma la cosa principale in questo momento - ha aggiunto l'assessore - stando ai dati sull'incidentalità in particolare riferite ai giovani, è la formazione che si sviluppa anche con momenti di attenzione come questo di oggi a Pordenone, rivolto proprio alle giovani generazioni e ai ragazzi che si apprestano a prendere la patente o che sono neopatentati. È necessario far comprendere che guidare un mezzo motorizzato, che sia un'auto, una moto ma anche un monopattino, richiede sempre una grande attenzione. Una distrazione, magari causata dall'uso del cellulare al volante, può trasformare il mezzo in un'arma molto pericolosa se non fatale. La consapevolezza - ha insistito Amirante - di come si guida è fondamentale e deve essere acquisita soprattutto dalle giovani generazioni che così potranno mettere in atto comportamenti virtuosi per il resto della loro esperienza di guida nella vita". La Regione, come ha ricordato l'assessore, è anche al fianco di chi utilizza l'auto o altri mezzi per lavoro, sia attraverso attività di formazione in collaborazione con le associazioni ma anche attraverso la possibilità di finanziare - fino all'80 % del costo se la persona è disoccupata - la patente Cqc, la Carta di qualificazione del conducente obbligatoria per il trasporto merci o persone, per chi desidera intraprendere quel tipo di professione. ARC/LIS/pph
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci