Tpl ferrovie: Regione aperta a manifestazioni di interesse plurime

Ma prima serve chiarezza sui contenziosi aperti

Trieste, 18 apr - La Regione Friuli Venezia Giulia valuterà, nell'ambito della vigente normativa comunitaria e nazionale, tutte le manifestazioni di interesse che perverranno nell'ambito dell'avviata procedura per l'affidamento dei servizi ferroviari regionali una volta pubblicato l'avviso di pre-informazione che modifica quello già in essere dal 2014.

Lo ha riferito l'assessore regionale a Infrastrutture e Territorio durante lo spazio dei lavori consiliari dedicato alle interrogazioni e alle interpellanze.

Attualmente i servizi ferroviari regionali sono garantiti da Trenitalia spa.

La nuova procedura di affidamento - è stato detto - terrà conto della regolamentazione comunitaria e delle indicazioni delle Autorità di settore anche per quanto riguarda il confronto competitivo, nel caso siano presentate più manifestazioni di interesse.

In generale, la Regione si attende di avere a breve un quadro di riferimento più chiaro in relazione ai contenziosi che hanno contraddistinto la materia dei trasporti in Friuli Venezia Giulia. In particolare - ha reso noto l'assessore - si è in attesa della sentenza del Consiglio di Stato sul ricorso per revoca della sentenza dello stesso Consiglio di Stato che ha validato l'operato della Commissione giudicatrice e l'esito della gara per l'affidamento dei servizi su gomma e marittimi su bacino unico regionale. Il consolidamento degli esiti di questa gara, in termini di offerta e di esigibilità, rappresenta - è stato ribadito in Aula - uno dei presupposti di certezza per la definizione dell'affidamento dei servizi ferroviari.

L'assessore ha ricordato, infine, i nuovi indirizzi contenuti nella delibera di Giunta dello scorso 23 novembre che puntano, con il nuovo affidamento, al miglioramento della qualità dei servizi e dell'efficienza in termini di costi rispetto al contratto in vigore e a un significativo investimento nel rinnovo del parco rotabile, degli impianti manutentivi nonché nelle tecnologie di bigliettazione e di informazione ai viaggiatori. Gli altri due obiettivi prioritari sono l'attuazione di sinergie con la Società regionale Ferrovie Udine Cividale srl e la complementarietà con il sistema ferroviario nazionale e internazionale, favorendo la mobilità extraregionale con il potenziamento delle connessioni anche con i treni veloci.

ARC/PPH/dfd

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 18 Aprile 2019, 17:30




Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tpl ferrovie: Regione aperta a manifestazioni di interesse plurime
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti