Solidarietà: Roberti, 'S. Nicolò si mette in moto' dona tanti sorrisi

Sabato 28 Novembre 2020
Trieste, 28 nov - "Tra pochi giorni arriva San Nicolò, un momento importantissimo per tanti bambini. Non dobbiamo però dimenticarci dei piccoli che, per motivi di salute o per altre ragioni, vivono nelle comunità protette e rischiano di perdere il sorriso che un regalo porta sempre con sé. Per questo dobbiamo ringraziare le iniziative benefiche come quella di 'San Nicolò si mette in moto', giunta quest'anno alla sua ventiquattresima edizione". L'assessore regionale alla Sicurezza del Friuli Venezia Giulia, Pierpaolo Roberti, è intervenuto oggi con un videomessaggio alla manifestazione promossa dal Circolo ricreativo della Polizia locale di Trieste "Roberto Tommasi". "Si tratta di una iniziativa che per me ha un valore speciale da quando nel 2016 per la prima volta vi ho preso parte in prima persona. Una delle esperienze - ha ricordato Roberti - più entusiasmanti e toccanti che abbia mai vissuto da quando ho l'onore di ricoprire incarichi istituzionali". "Nato per volontà del Circolo ricreativo della Polizia locale, 'San Nicolò si mette in moto' nel tempo ha saputo coinvolgere, sempre nell'ottica dell'amicizia e della solidarietà, tanti triestini e numerosi operatori delle forze dell'ordine, provenienti anche dalla vicina Slovenia. In questo momento - ha precisato l'assessore - gli organizzatori stanno raccogliendo le donazioni spontanee per poi arrivare alla consegna dei doni ai bimbi meno fortunati che purtroppo si trovano ospiti di strutture protette". "A causa della diffusione del Covid-19, quest'anno non ci sarà il classico serpentone di moto e scooter che attraversa la città per raggiungere le diverse comunità. Resta invece - ha affermato in conclusione Roberti - la generosità dei tanti cittadini che possono fare una donazione in favore di questi bambini". Le indicazioni per fare le offerte benefiche si trovano sulla pagina Facebook dell'iniziativa. Gli organizzatori hanno anche allestito, oggi e domani, un banchetto al centro commerciale Torri d'Europa in via D'Alviano. ARC/RT/gg © RIPRODUZIONE RISERVATA