Siccità:Zannier, 250mln di danni in Fvg, fondo nazionale insufficiente

Venerdì 7 Ottobre 2022
San Giorgio della Richinvelda, 7 ott - "In Friuli Venezia Giulia i danni da siccità all'agricoltura sono stimati in 250 milioni di euro. Il fondo nazionale non è sufficiente, se si considera che dal Piemonte ad Est tutte le regioni hanno stime simili in proporzione. La richiesta odierna dello stato di eccezionalità apre al ricorso agli indennizzi nazionali, ma è ora di pensare ad uno strumento diverso perché i fondi di solidarietà non hanno più le capienze sufficienti". Questo il bilancio dell'assessore regionale alle Risorse agroalimentari, forestali, ittiche e montagna Stefano Zannier, intervenuto oggi a San Giorgio della Richinvelda al convegno "La salute del vigneto: dalla barbatella alla gestione del rischio" organizzato nell'ambito della settima fiera agricola e della viticoltura d'eccellenza Le radici del vino. Per Zannier "la frequenza degli eventi siccitosi impone di pensare ad una forma di assicurazione quasi obbligatoria, perché è troppo oneroso per l'amministrazione e gli imprenditori far fronte a interventi di emergenza". "Radici del vino è un evento importante - ha detto Zannier - e lo dimostrano i tanti convegni proposti per approfondire tematiche rilevanti, non ultimo questo della gestione del rischio che è centrale per la sostenibilità economica delle attività agricole". Durante il convegno si è quindi parlato di Agricat il fondo mutualistico nazionale a ristoro dei danni dalle avversità catastrofali (alluvione, gelo, brina, siccità), fondo che avrà risorse europee e che vedrà Friuli Venezia Giulia e Veneto in prima fila nella sperimentazione. Quanto alla produzione vinicola sarà al centro di alcuni appuntamenti che prenderanno in considerazione l'incidenza delle fitopatie, il clima cambiato, le crisi politico-pandemiche, fattori che faranno riprogrammare la viticoltura già dal 2023. ARC/SSA/al
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci