Pr Fesr 2021-2027: Rosolen-Zilli ok bando sostegno imprenditorialità

Venerdì 23 Febbraio 2024
Pr Fesr 2021-2027: Rosolen-Zilli ok bando sostegno imprenditorialità
La domanda va presentata online dal 28 febbraio al 28 giugno prossimi Udine, 23 feb - La Giunta Fedriga, su proposta dell'assessore regionale al Lavoro, Formazione, Istruzione, Ricerca, Università e Famiglia Alessia Rosolen, di concerto con l'assessore alle Finanze, Barbara Zilli, ha approvato in attuazione del Programma regionale (Pr) Fesr Fvg 2021-2027, il bando dedicato agli Interventi a sostegno dell'imprenditorialità. La domanda potrà essere presentata, esclusivamente per via telematica tramite il sistema online dedicato, dalle 10 del prossimo 28 febbraio fino alle 12 del 28 giugno 2024. "Con questo avviso - ha commentato Rosolen - la Regione Friuli Venezia Giulia intende agevolare la realizzazione di progetti di investimento sul territorio regionale finalizzati a promuovere il rafforzamento ed il rinnovamento del sistema produttivo incentivando, attraverso l'erogazione di contributi a fondo perduto, nuove imprese Pmi ed aspiranti imprenditori che abbiano sviluppato un'idea progettuale con la definizione di un business plan". La selezione delle domande viene effettuata con procedura valutativa a sportello secondo l'ordine cronologico di presentazione delle istanze. "Fra i criteri di valutazione che abbiamo voluto inserire - ha spiegato Rosolen -, rientrano i progetti che incrementano l'occupazione, la partecipazione di persone con disabilità, l'imprenditoria femminile e giovanile (per imprese già costituite). E per gli aspiranti imprenditori anche il possesso dello stato di precariato e dello stato di disoccupazione ai sensi della vigente normativa". Gli ulteriori criteri valutativi riguardano la qualità progettuale in termini di fattibilità tecnica, prospettiva di mercato, sostenibilità economico - finanziaria, la coerenza ed efficacia del modello organizzativo rispetto all'iniziativa imprenditoriale proposta; il grado di innovazione dei processi e dei prodotti; la capacità di contribuire alla sostenibilità ambientale; gli interventi che si realizzano in aree di svantaggio socio/economico - aree interne. "La dotazione finanziaria del bando - ha aggiunto Zilli - è pari a euro 4.199.965,00 di fondi Fesr (euro 3.399.965,00 fondi Pr ed euro 800.000,00 fondi Par). Le risorse finanziarie possono essere integrate mediante eventuali dotazioni aggiuntive tramite deliberazioni della Giunta regionale, di aggiornamento e revisione del piano finanziario del Programma e di revisione della relativa pianificazione finanziaria e di risultato". Possono quindi beneficiare dei contributi le nuove imprese Pmi e gli aspiranti imprenditori con sede legale o unità operativa in Friuli Venezia Giulia che abbiano sviluppato un'idea progettuale con la definizione di un business plan. La spesa ammissibile (composta da spesa d'investimento, in misura non inferiore al 70% e spesa corrente, in misura non superiore al 30%) non è soggetta ad alcun limite. L'importo massimo del contributo concedibile è pari ad euro 60.000,00 nel caso in cui il beneficiario realizzi il progetto in 12 mesi ed è pari ad euro 70.000,00 nel caso in cui il beneficiario realizzi il progetto in 4 mesi. Gli aiuti sono concessi nella forma di aiuto in regime de minimis generale - regolamento Ue 2831/2023. ARC/LP/pph
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci