Mosaico: Zannier, polo Spilimbergo è progetto che nasce da lontano

Venerdì 30 Luglio 2021
Spilimbergo, 30 lug - "Quello che sta prendendo corpo a Spilimbergo è un progetto di polo del mosaico le cui origini nascono da lontano, che ha visto diverse istituzioni scommettere su un istituto diventato emblema del Friuli Venezia Giulia in Italia e nel mondo". Lo ha detto l'assessore regionale alle risorse agroalimentari Stefano Zannier partecipando oggi a Spilimbergo alla cerimonia di apertura della annuale mostra Mosaico&Mosaici, giunta alla 27. edizione, che presenta le opere realizzate dagli allievi durante il percorso formativo 2020/2021. Alla presenza del sindaco Enrico Sarcinelli, del presidente della Scuola Stefano Lovison, dell'onorevole Vannia Gava e dell'eurodeputato Marco Dreosto, l'esponente dell'esecutivo Fedriga ha posto in risalto l'attenzione che la Regione ha voluto dare all'istituto di via Corridoni, inteso non solo come scuola di formazione frequentato fino ad oggi da migliaia di artigiani mosaicisti ma anche come elemento di attrazione e di promozione del Friuli Venezia Giulia, visto l'elevato numero di turisti che annualmente visitano la scuola. "L'ultimo intervento in ordine di tempo che la Regione ha garantito alla scuola - ha detto Zannier - è stato un finanziamento di circa un milione e mezzo di euro che servirà per la sistemazione dei piazzali esterni dell'istituto, migliorando ancor più quello che è un biglietto da visita per la città ed un luogo frequentato ogni anno da migliaia di visitatori. L'attenzione che le istituzioni a vari livelli hanno sempre avuto nei confronti della scuola mosaicisti del Friuli è sempre stata notevole; uno degli ultimi atti che la Provincia di Pordenone siglò fu la cessione dell'ex palazzina palazzina dei Carabinieri, ora ristrutturata ed entrata a far parte delle dotazioni infrastrutturali della scuola, destinata ad accogliere parte della zona espositiva e museale dell'istituto di via Corridoni". In questa circostanza Zannier ha voluto ricordare quando diversi anni fa, allora in veste di assessore provinciale, insieme al consigliere provinciale nonché sindaco di Spilimbergo Renzo Francesconi si adoperarono affinchè quell'operazione potesse essere condotta in porto. "Non c'è soddisfazione più grande - ha aggiunto Zannier - di veder portare a compimento un progetto per il quale in tanti si sono spesi negli anni. Se ciò è successo, vuol dire che il valore di questa scuola va ben oltre a quello dei singoli contributi che hanno permesso di dare lustro a questo istituto. L'impegno di tutti deve essere quello di riuscire a dare sempre sostegno e spinta alla scuola affinchè sia luogo dove si faccia non solo formazione ma anche creazione di sbocchi lavorativi ed infine promozione della nostra regione in tutto il mondo". ARC/AL/ep
© RIPRODUZIONE RISERVATA