Formazione: Rosolen, due nuovi corsi per operatori socio sanitari

Trieste, 8 dic - Con il presupposto che "dal territorio arriva una forte richiesta di assistenza" l'assessore regionale al Lavoro e formazione, Alessia Rosolen, ha annunciato "l'ulteriore rafforzamento del programma specifico di formazione per operatori socio sanitari Oss con l'approvazione e il finanziamento di due nuovi corsi che si aggiungono ai 21 già attivati nel 2018".

I nuovi percorsi formativi verranno realizzati a Cervignano del Friuli e a Cordenons e affiancano quelli già avviati a Trieste, Udine, Gorizia, Latisana, Pordenone e Tolmezzo.

Gli Enti di formazione accreditati dalla Regione Friuli Venezia Giulia sono l'Enaip Fvg per il corso con sede a Cervignano del Friuli e l'Indar per il corso a Cordenons; a partire da gennaio, non appena l'organizzazione sarà avviata, presso gli uffici dei due enti potranno essere chieste tutte le informazioni relative alle iscrizioni.

"Con questi corsi - prosegue l'assessore - offriamo una nuova opportunità di inserimento lavorativo a 50 persone disoccupate che, una volta conseguita la qualifica di operatore socio- sanitario, hanno immediato accesso al mercato del lavoro in un settore, quello dei servizi socio-sanitari, che in questi anni ha mantenuto un trend positivo di occupazione".

Sono circa 300 i "nuovi" operatori Oss formati quest'anno. Le persone qualificate trovano velocemente occupazione all'interno del servizio sanitario regionale, presso strutture residenziali, semiresidenziali e nei servizi domiciliari. Secondo le previsioni di Rosolen, altri 180 operatori concluderanno la loro formazione nei primi mesi del 2019.

Per la realizzazione del programma di formazione dei "nuovi" Oss il finanziamento previsto è di 320mila euro, a valere sul POR FSE 2014-2020. ARC/Com/Ssa

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 8 Dicembre 2018, 15:15




Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Formazione: Rosolen, due nuovi corsi per operatori socio sanitari
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti