Lavatrici in offerta : come orientarsi

A CURA DI PIEMME S.p.a
Le lavatrici a carica frontale sono gli elettrodomestici più importanti e più utilizzati per il lavaggio di tutte le tipologie di indumento. Poiché in commercio sono disponibili diverse tipologie di lavatrici a carica frontale, in particolare su prezzoforte, è bene valutare le diverse particolarità che le caratterizzano per dimensioni, capacità di carico, funzioni, consumi e numeri di giri della centrifuga.

Dimensioni
Prima di scegliere la lavatrice a carica frontale da acquistare è bene giudicare in quale spazio la si vorrà installare. Questa tipologia di lavatrici viene generalmente prodotto con una profondità standard di sessanta centimetri, una larghezza di sessanta centimetri ed un'altezza che generalmente è di circa ottantacinque centimetri. Sul mercato sono sempre più richiesti modelli di lavatrici a carica frontale 'slim', cioè con delle dimensioni di profondità ridotte (arrivando fino a circa quaranta centimetri di profondità), ideale per tutti coloro che non posseggono i classici sessanta centimetri di profondità in cui installare il nuovo elettrodomestico. Le lavatrici a carica frontale solo quelle più diffuse per la loro considerevole capacità di carico maggiore rispetto a quella che può offrire una lavatrice con carico dall'alto.

Capacità di carico
La capacità di carico che possiede il cestello di una lavatrice a carica frontale è un dettaglio decisamente non di poco conto. Infatti è proprio la capacità di carico del cestello che determina il numero di indumenti o di panni che si potranno lavare in una sola volta contemporaneamente. Bisogna quindi scegliere il modello di lavatrice a carico frontale che più si addice alla quantità di persone che compongono il nucleo familiare ed alla frequenza con cui si intende lavare.

Funzioni
Le lavatrici a carica frontale oggi presentano tutte le stesse tipologie di programmi divise per le tipologie dei tessuti e per le necessità di lavaggio in base allo sporco. Ciò che distingue maggiormente le lavatrici odierne sono le varie funzioni aggiuntive di cui possono disporre, come ad esempio:

- Riconoscimento automatico del carico
- Impostazione della velocità di centrifuga
- Funzioni antipiega
- Asciugatura
 
Consumo energetico
Tra le caratteristiche più importanti possiamo valutare sicuramente quale sia il consumo energetico ed idrico che richiede l'utilizzo della lavatrice. Certamente la maggior parte vorrà acquistare una lavatrice a basso consumo energetico che, con alta probabilità, tenderà ad usare durante la notte, poiché in questa fascia oraria i costi energetica sono più bassi; quindi bisognerà scegliere una lavatrice che emetta il meno rumore possibile.
Non è da sottovalutare il consumo idrico di una lavatrice. Sul tagliando energetico, oltre che i consumi energetici, sono riportati anche i consumi idrici annui. Questi dati vengono raccolti sulla base di alcuni test effettuati per duecentoventi lavaggi.

Numero di giri
Le varie tipologie di lavatrici disponibili in commercio sono capaci di raggiungere velocità massime di centrifuga diverse e vengono espressi in 'rmp', cioè il numero di giri effettuati in un minuto dal cestello durante una centrifuga.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 18 Maggio 2018, 11:13




Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Lavatrici in offerta : come orientarsi
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER