Illuminazione outdoor: consigli per l’uso
Valorizza gli spazi e minimizza i difetti: ecco perché è importante avere una buona luce

A CURA DI PIEMME S.p.a
Illuminazione outdoor: consigli per l’uso  Valorizza gli spazi e minimizza i difetti: ecco perché è importante avere una buona luce
Illuminare sapientemente gli spazi esterni è un modo per aumentarne la sicurezza e migliorarne l’estetica. Una corretta illuminazione artificiale esterna, infatti, è fondamentale per vivere agevolmente l’outdoor anche dopo il tramonto. Che si tratti di un grande giardino o di un piccolo balcone restano valide alcune regole generali.

Prima di tutto, nella progettazione della luce per esterni è fondamentale porsi il problema dell’inquinamento luminoso, fenomeno che avviene quando la luce emessa dai corpi illuminanti per esterni è rivolta verso l’alto e di conseguenza dispersa. L’efficienza è, poi, l’altra grande questione: led e lampade a risparmio energetico sono perfette e si può inoltre pensare a un impianto che tragga la propria energia direttamente dal sole. Il risparmio è considerevole con delle inevitabili limitazioni di durata.

Per questo viene consigliato che ci siano anche punti luce tradizionali. Quella della differenza di intensità di luce, poi, non è questione da poco: esistono zone da illuminare in modo soffuso, altre che necessitano di maggiore luce. Ad esempio, i faretti sono perfetti vicino a piscine o stagni, ma anche per indicare la via su piccoli sentieri.

Indicati per i sentieri sono anche i lampioni, che ovviamente non dovranno mai essere troppo alti per non infastidire con una luce diretta. Le aree dedicate alla convivialità hanno bisogno di maggior luce, in modo da riuscire ad avere la luminosità necessaria per una cena tra amici, ma al contempo la possibilità di modulare l’intensità quando, una volta terminato il pasto, sarà più desiderabile un’atmosfera più raccolta.

Di grande effetto tutti quegli elementi che pur avendo tutt’altra funzione, vengono trasformati anche in punti luce: sedute, vasi, complementi decorativi. Se lo spazio da illuminare è una terrazza o un balcone, vale lo stesso principio individuato per le aree di convivialità in un grande giardino.
Per questo motivo, anche se una lampada o lampadario dalle dimensioni più generose si rendono indispensabili, a recitare il ruolo da protagonista per creare un ambiente accogliente e personalizzato sono, senza dubbio, candele, lanterne e altri piccoli punti luce dall’intensità più ridotta, le dimensioni più contenute ma dal grande design. 

Questo fenomeno provoca danni di vario tipo: ambientali (perdita di orientamento per gli animali, alterazione dei ritmi circadiani nell’uomo), culturali (sparizione del cielo stellato a causa della troppa luce rivolta verso il cielo) ed economici (spreco di energia elettrica per zone che non necessitano di illuminazione).
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 24 Aprile 2018, 11:38




Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Illuminazione outdoor: consigli per l’uso
Valorizza gli spazi e minimizza i difetti: ecco perché è importante avere una buona luce
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER