Passione per il design? Ecco qualche dritta

A CURA DI PIEMME S.p.a
Passione per il design? Ecco qualche dritta
Sedie e divani sono tra i complementi su cui investire maggiormente

Puntare anche su un solo pezzo di design permette di dare carattere a qualsiasi stanza, di renderla speciale.
Non importa, infatti, che tutti gli arredi siano firmati da grandi nomi, è possibile ottenere ottimi risultati abbinando il mobile esclusivo a quello low cost, anzi, molti arredatori d’interni utilizzano la stessa strategia.
Ma come si riconosce il design? Molti arredi che hanno fatto storia sono veri classici senza tempo. Si tratta di oggetti che sono stati capaci di vincere la moda e, anche se provenienti da un passato ormai lontano, riescono a essere ancora oggi attualissimi e inserirsi facilmente nelle case più moderne.
C’è chi andrà in cerca delle prime serie prodotte, in modo di aggiungere ulteriore autenticità alla casa, ma in realtà molto spesso non è necessario perdersi in questa vera e propria caccia al tesoro, perché si tratta di arredi tanto iconici e di successo che continuano a essere prodotti ancora oggi.
Per chi si avvicina solo adesso a questo tipo di mondo, sedie e divani sono forse i complementi più “semplici” da comprendere, inoltre, possono essere previsti in contesti diversi. C’è sedia e sedia (quella da cucina, da scrivania, la sedia extra che decidiamo di tirare fuori quando ci sono molti ospiti a cena e molte altre), ma praticamente in ogni stanza ce n’è almeno una, quindi, “investire” in un modello di design può rappresentare una scelta versatile nel lungo periodo.
Un ragionamento simile può essere fatto anche per i divani: principi del salotto, per chi può vantare metrature ampie stanno bene anche in cucina, oppure nello studio, per creare una piccola area relax.
Al di là dei pezzi più iconici, provenienti dal passato, è vero che il design non si ferma e ancora oggi continuano a essere create proposte interessanti di cui è possibile intravedere un futuro luminoso.
Diventeranno i classici del domani. “Riconoscerli” è forse più difficile rispetto a best seller consolidati, ma informandosi sui designer più quotati e seguendo il proprio istinto non è difficile accaparrarsi oggetti che seppure non sono ancora leggenda lo diventeranno con tutta probabilità.
Che la sedia (o divano, ma anche lampada, credenza, in base alle proprie esigenze) di design prescelta sia una novità o un arredo ormai storico, il consiglio è di non scendere a compromessi per quanto riguarda l’autenticità. Di imitazioni ne esistono numerosissime, tanto da differenziarsi per pregevolezza delle finiture e fasce di prezzo, ma niente avrà valore come il pezzo autentico, per questo si può dire che è meglio spendere una cifra un po’ più elevata ma scongiurare di acquistare un falso.
Di solito è proprio il prezzo elevato di certi arredi a scoraggiarne l’acquisto, ma ecco qualche strategia per risparmiare. Per quanto riguarda i pezzi di design più “vecchi”, un buon usato può essere la soluzione ideale per riuscire a risparmiare. Basta avere la possibilità di visionare l’arredo prima dell’acquisto, in modo da accertarsi che non riporti dei danni o, in ogni caso, esserne a conoscenza prima di effettuare il pagamento.
Per quanto riguarda le novità, invece, spuntare degli sconti potrebbe essere più difficile, ma se si ha tempo di aspettare almeno qualche anno, cercando attentamente presso i rivenditori sarà quasi sicuramente possibile trovarne uno che può praticare un forte sconto sul prezzo di listino per un arredo della mostra che deve essere venduto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 27 Giugno 2019, 10:38




Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Passione per il design? Ecco qualche dritta
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER