Kobe Bryant, il drammatico post della vedova: «Non posso accettare tutto questo, è un incubo»

Martedì 11 Febbraio 2020 di Paolo Travisi

Vanessa, la moglie di Kobe Bryant e mamma di Gigi, racconta tutto il suo dolore in un post su Instagram, dopo il tragico schianto in elicottero del 26 gennaio. «Sono stata riluttante a tradurre i miei sentimenti in parole. Il mio cervello si rifiuta di accettare che sia Kobe sia Gigi se ne siano andati. Non posso elaborare entrambe le morti contemporaneamente. È come se cercassi di accettare la scomparsa di Kobe, ma il mio corpo si rifiutasse di sopportare che la mia Gigi non tornerà mai più da me». La donna, vedova del campione di basket dei Los Angeles Lakers, cerca sul social il conforto di chi in queste settimane ha scritto messaggi di affetto nei confronti della famiglia Bryant.

Brividi al Los Angeles per Bryant, LeBron: «Non ti dimenticheremo»
Kobe Bryant, l'elicottero non poteva volare con la nebbia: ​non aveva la certificazione per il volo strumentale

E scrive ancora nel post. «Perché io posso svegliarmi ogni giorno, quando la mia bambina non può avere questa opportunità? Sono così arrabbiata. Aveva così tanta vita da vivere». Il riferimento è a Gigi, il soprannome di Gianna Maria Onore, la tredicenne, secondogenita della coppia e promessa del basket femminile, morta nello schianto insieme al padre.
 


Nel messaggio affidato ai followers di Instagram, Vanessa Bryant, poi cambia tono, quasi a voler incitare se stessa a trovare le forze per andare avanti. «Ho capito che ho bisogno di essere forte e di essere qui per le mie tre figlie. Non sono arrabbiata con Kobe e con Gigi – scrive –, sono grata di essere qui con Natalia, Bianka e Capri. So che quello che sento è normale. Fa parte del processo di lutto. Volevo solo condividerlo, nel caso ci fosse qualcuno che ha subito una perdita come questa. Dio, vorrei che fossero qui e che quest'incubo fosse finito». 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I’ve been reluctant to put my feelings into words. My brain refuses to accept that both Kobe and Gigi are gone. I can’t process both at the same time. It’s like I’m trying to process Kobe being gone but my body refuses to accept my Gigi will never come back to me. It feels wrong. Why should I be able to wake up another day when my baby girl isn’t being able to have that opportunity?! I’m so mad. She had so much life to live. Then I realize I need to be strong and be here for my 3 daughters. Mad I’m not with Kobe and Gigi but thankful I’m here with Natalia, Bianka and Capri. I know what I’m feeling is normal. It’s part of the grieving process. I just wanted to share in case there’s anyone out there that’s experienced a loss like this. God I wish they were here and this nightmare would be over. Praying for all of the victims of this horrible tragedy. Please continue to pray for all.

Un post condiviso da Vanessa Bryant 🦋 (@vanessabryant) in data:

Ultimo aggiornamento: 17:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci