Scuola: green pass, quarantena, mascherine, ingressi, palestre e mense: tutte le regole per il ritorno in classe

Lunedì 6 Settembre 2021
Scuola: green pass, quarantena, mascherine, ingressi, palestre e mense: tutte le regole per il ritorno in classe

Scuola. Da lunedì suonerà la campanella per 8 milioni di studenti dai 6 ai 19 anni. Dal green pass alle mense, dalle quarantene all'uso delle palestre. Ecco le regole per il ritorno in classe fissate dal Cts e vidimate dal governo.

 

Scuola, inizio delle lezioni: il calendario regione per regione (Lazio il 13, la Campania il 15) e tutte le regole

 

Scuola, tutte le regole per il ritorno in classe

L’INGRESSO Gli alunni entrano a scuola tra le 7.50 e le 8.30, a seconda dell’orario stabilito dai singoli istituti. Gli studenti, dai 6 anni in su, dovranno indossare la mascherina a meno che tutta la classe e l’insegnante siano vaccinati. La temperatura corporea va controllata a casa, ma appena di entra nell’edificio scolastico vanno lavate o disinfettate la mani. Sia in entrata che in uscita ogni scuola deve indicare i percorsi in modo da evitare contatti tra le varie classi. In aula i banchi devono essere distanziati, ma la regola del metro di distanza tra i vari alunni non è più obbligatoria. In caso di aule piccole i presidi e gli insegnanti possono decidere di mantenere la distanza.

 

 

 

SI CAMBIA ARIA

Quando termina la prima ora di lezione può essere prevista una pausa di 5 minuti per aprire le finestre e arieggiare la classe. Il Cts consiglia di lasciare aperte le finestre durante l’ora di lezione, anche d’inverno.

 

IL GREEN PASS

Il passaporto verde è obbligatorio per professori e il personale scolastico. Ma non per gli studenti. Il controllo del Green pass avverrà all’inizio della giornata.

 

 

IL SECONDO TURNO

Nelle scuole superiori delle grandi città è previsto un secondo turno di ingresso per una parte degli studenti: tra le 9.30 e le 10. Questo per evitare affollamenti sui mezzi pubblici che possono viaggiare pieni all’80%. I bambini delle elementari invece dovrebbero entrare tutti tra le 8 e le 8.30, ma sono i Prefetti a decidere in ogni Provincia.

 

IN MENSA

Quando si va in mensa gli alunni indossano la mascherina ed è indispensabile stabilire dei turni per garantire il distanziamento tra i bambini. Una volta seduti al tavoli i ragazzi potranno togliere la mascherina mentre mangiano.

 

IN PALESTRA

Le attività di laboratorio e di educazione fisica sono autorizzate. Per i laboratori è necessario arieggiare l’ambiente e mantenere il distanziamento. La ginnastica si svolge senza mascherina. Sono sconsigliati gli sport di squadra. Preferibile volgere l’attività fisica all’aperto, se non è possibile in palestra dovrà essere presente una classe per volta.

 

 

SE C’È UN POSITIVO

In questo caso scattano delle misure precauzionali ulteriori. Si esce da scuola a scaglioni, senza mescolare le classi. Non sono ammessi i genitori all’interno dell’istituto scolastico, tranne che per un’emergenza. Solo quando un alunno mostra i sintomi del Covid viene isolato in una classe e viene chiamato uno dei genitori per portarlo quanto prima a casa e attivare le procedute di sanificazione e tracciamento con la Asl. E’ anche il momento in cui scende in campo il “referente Covid” della scuola.

 

LA QUARANTENA

Chi è vaccinato e ha avuto in classe un compagno o un professore positivo al virus potrà tornare a scuola dopo 7 giorni, gli altri dopo 10. Ma siccome è difficile verificare chi è vaccinato e chi no, è probabile che si adotti la linea della massima precauzione: tutti a casa per 10 giorni.

 

GLI ASILI

Le regole sono le stesse dello scorso anno. Niente mascherina per i piccoli e protezioni aggiuntiva (come visiere e guanti) per le maestre. Papà e mamma non possono entrare all’interno dell’edificio scolastico, dovranno lasciare i bambini all’ingresso.

 

 

Ultimo aggiornamento: 16:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA