La Sapienza è la prima università italiana al mondo: ecco la classifica

La classifica Arwu considera le migliori 1000 università mondiali sulle 2500 censite tra le circa 18.000 stimate a livello globale

Lunedì 15 Agosto 2022 di Lorena Loiacono
La Sapienza è la prima università italiana al mondo: ecco la classifica

Un'ottima annata per La Sapienza, la prima università romana continua infatti a collezionare primati nelle classifiche internazionali, posizionandosi in vetta tra i migliori atenei italiani e non solo.
Un'escalation che va avanti da gennaio: l'ultimo riconoscimento arriva dalla classificaAcademic Ranking of World Universities, pubblicata il 15 agosto scorsodall'organizzazione indipendenteShanghai Ranking Consultancy, secondo cui l'Università La Sapienza è la prima università italiana. E si colloca anche comeunica italiana nel range compreso tra 101 e 150. Inoltre, osservando la classifica mondiale, La Sapienza guadagna notevoli posizioni facendo un salto in avanti, conquistando una fascia rispetto agli anni passati, quando si trovava invece nel range 151-200.
Per stilare la classifica Arwu, sono state considerate solo le migliori 1000 università mondiali sulle 2500 censite, tra le circa 18.000 stimate a livello globale. L'analisi degli atenei avviene con 6 diversi parametri di valutazione: i premi Nobel e le medaglie Fields di ex studenti, per il 10%, o di ricercatori della singola università per il 20%, il numero di ricercatori altamente citati secondo Clarivate Analytics, per il 20%, le pubblicazioni su Nature & Science, sempre per il 20% come anche le citazioni di pubblicazioni tecnologico-sociali.
A questi parametri viene poi collegato lo staff accademico, con un ulteriore parametro di produttività pro-capite per il 10%. La classifica viene poi stilata nel dettaglio, con la posizione e il punteggio delle singole università dalla prima alla centesima. Poi dalla 101esima in poi si procede in gruppi da 50 o da 100.
La Sapienza è, appunto, nel range 101-150 confermandosi nelle prime posizioni tra le università italiane e nel mondo, con ben 5 primati unici a livello nazionale, nelle materie Mathematics, Physics, Automation&Control, Telecommunication Engineering e Aerospace Engineering. A livello mondiale resta prima da 20 anni l'Università di Harvard, mentre la Stanford University e il Mit, Massachusetts Institute of Technology, mantengono rispettivamente la seconda e la terza posizione.

IL RISULTATO

«Il posizionamento di quest' anno è un ottimo risultato per la Sapienza - commenta la rettriceAntonella Polimeni-che vede confermato il suo primatoa livello nazionale. La classifica ribadisce il prestigio dell'Ateneo nel panorama internazionale grazie alla qualità e al valore scientifico della nostra comunità accademica, di cui il recente Premio Nobel per la Fisica a Giorgio Parisi rappresenta il massimo riconoscimento. Il ranking premia in particolare le eccellenze nella ricerca scientifica, collocando la Sapienza nel novero delle research universities di riferimento a livello mondiale».

L'ottimo posizionamento riconosciuto dalla Academic Ranking of World Universities, arriva dopo il risultato ottenuto nella classifica internazionale del Cwur, il Center for World University Rankings 2022-2023, in cui La Sapienza si è piazzataprima tra le università italianee ha confermato la113ª posizione a livello mondiale, guadagnando una pozione in Europa, rispetto allo scorso anno, piazzandosi in 37ª posizione. Anche in questo caso la competizione era mondiale: la classifica Cwur infatti ha analizzato 19.788 università nel mondo per stilare la lista Global 2000, con atenei da 96 Paesi diversi. È risultata inoltre tra le prime 200 migliori università al mondo nel QS, Quacquarelli Simonds, World University Rankings 2023 e, sempre per Qs ma per la classifica 2022 stilata per ambiti disciplinari, è stata consacrata prima al mondo per gli studi classici ottenendo il punteggio massimo, vale a dire 100 quindi la migliore performance in assoluto, in uno dei 5 criteri analizzati: l'Academic Reputation.

«Scuola, lezioni solo tre giorni a settimana», la Gran Bretagna vuole tagliare gli orari

GLI STUDI

Per quanto riguarda gli studi classici si tratta di una vittoria che rappresenta ormai una conferma consolidata visto che La Sapienza è prima in Classics and Ancient History dal 2018 con un solo anno di interruzione, nel 2020, quando è stata superata da Oxford. A gennaio scorso, inoltre, il primo ateneo di Roma è risultato il primo in Italia in base alla classifica elaborata per il 2021 dall'University of New South Wales di Sydney, che unisce in un unico indice i tre ranking mondiali più influenti: Qs, Times Higher Education e Arwu. Secondo questo super ranking la Sapienza si posiziona al primo posto in Italia e al 155° nel mondo, in risalita rispetto al 162esimo posto del 2020. L'Università di Bologna si è piazzata al 167° posto e l'Università di Padova al 196°.

Scuola, Patrizio Bianchi: «Gli insegnanti ci saranno. Gli aeratori? Non servono»

 

Ultimo aggiornamento: 17 Agosto, 08:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA