Neowise, dopo anni di attesa ecco finalmente una cometa visibile ad occhio nudo

Mercoledì 8 Luglio 2020 di Enzo Vitale
8 luglio 2020, La cometa Neowise sorge dietro la Cattedrale di Oria alle 4:12 Foto Giuseppe Donatiello

Non sarà certo come la più brillante e spettacolare Hale -Bopp del 1997, ma finalmente, dopo tante attese, una nuova cometa torna a farsi vedere dalle nostre parti...e con tanto di coda.
La mattina, poco prima dell'alba, intorno alle ore 4, se si puntano gli occhi, o meglio un binocolo, in direzione Nord Est, sarà possibile osservare la C/2020 F3 NEOWISE, la prima cometa che si rende visibile ad occhio nudo dopo molto tempo. Come già detto , anche se le condizioni di osservabilità in questi giorni non sono ottimali,  si deve cercarla il mattino alle 04:00 poco sopra l’orizzonte in direzione Nord-Est.


(Il percorso nel cielo e gli orari al mattino fonte Albino Carbognani)

LA VISIBILITA'
«Fino a venerdì 10 luglio -spiega l'astronomo Albino Carbognani- la cometa sarà  osservabile all’alba, bassa sull’orizzonte di nord-est verso le 4 del mattino (ora estiva). A partire da sabato 11, invece, sarà preferibile osservarla alla sera bassa sull’orizzonte di nord-ovest, fra le 21 e mezzanotte (figura in basso) Fig. 4. Fra il 14 e il 15 luglio la cometa diventerà circumpolare per il nord Italia, ossia potrà essere seguita per tutta la notte: la Neowise sarà visibile alla sera dalle ore 21 (estiva) a circa 17° di altezza sull’orizzonte di nord-ovest, passerà alla culminazione inferiore attorno all’una di notte, poi tornerà a salire sull’orizzonte fino a raggiungere i 12° di altezza verso l’alba. Il periodo di visibilità circumpolare durerà fino al 23 luglio, poi la visibilità serale prevarrà definitivamente su quella mattutina per l’effetto combinato dell’allontanamento della cometa dal Sole e il moto orbitale della Terra. Fra il 22 e il 23 luglio la Neowise -chiosa l'astronomo- si troverà alla minima distanza dalla Terra di 104 milioni di km, ma essendo già in fase di allontanamento dal Sole sarà osservabile come un astro di mag +4,5».


(Il percorso della cometa dopo sabato 11 luglio, sarà osservabile tra le 21 e mezzanotte fonte Albino Carbognani)

I CONSIGLI DEGLI ASTROFILI
Marco Meniero, altro fotografo del cielo, dispensa i suoi consigli per l'osservazione: «Le condizioni di osservazione -è il suo commento- andranno un po’ migliorando fino al 14 luglio perché la cometa si  alzerà un po’ al di sopra dell’orizzonte, ma non di molto. Nei giorni seguenti spunterà anche sull’orizzonte Nord-Ovest, dopo il tramonto del Sole, rendendosi visibile alle 22 di sera. Per seguirla fino alla fine del mese dovrebbe però essere sufficiente un binocolo, preferibilmente ben fissato su di un treppiede».

Si dice che le comete siano portatrici di vita, per questo motivo ho realizzato questa immagine come la figura retorica dell'ossimoro mettendo in contrapposizione la vita sopra la città che muore, ovvero Civita di Bagnoreggio. (foto sotto)


(L'immagine della cometa Neowise catturata da Marco Meniero sopra Bagnoregio. Dati ripresa: HDR di 7 file al paesaggio + 1 scatto al cielo con Sigma 105/1.4 e Canon EOS 1Dxmk2 a 320Iso).

LE RACCOMANDAZIONI
E infine le raccomandazioni dell'astronomo. «​In sostanza -dice ancora Albino Carbognani- la Neowise è visibile a occhio nudo e sarà facilmente osservabile alla sera da metà luglio fino all’inizio di agosto. In ogni caso, visto che l’altezza sull’orizzonte non sarà mai elevata, bisognerà armarsi almeno di un piccolo binocolo e osservare da luoghi senza luci artificiali. Essendo relativamente brillante, anche se compatta vista la distanza, le soddisfazioni -conclude- non dovrebbero mancare!».

enzo.vitale@ilmessaggero.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA