Pioggia di autovelox: ci sono già 20 nuove richieste. E in tangenziale l'idea è del tutor come in autostrada

Domenica 24 Settembre 2023, 13:14 - Ultimo aggiornamento: 25 Settembre, 10:17

Autovelox per fare cassa?


«Non deve essere uno strumento per fare cassa - avverte il prefetto - ma va utilizzato per quello che serve e rispettando tutte le regole che ne disciplinano l'uso. Quindi l'autovelox va messo dove serve e la sua presenza segnalata con grande anticipo agli automobilisti». Niente "imboscate" insomma. Gli autovelox nascosti non servono a prevenire ma solo a punire. E la Prefettura non li vuole. Ben vengano invece quelli segnalati a "monito" per chi guida. Proprio in queste settimane si sta concludendo un monitoraggio su tutti gli occhi elettronici presenti in provincia. Il prefetto Sidoti ha chiesto una mappa accurata e aggiornata sul loro numero e posizione: «Vogliamo fare una fotografia della situazione e stiamo ultimando una ricognizione in tutti i comuni della Marca. Nel frattempo sono arrivate una ventina di richiesta per nuovi autovelox, tra cui quella del comune di Preganziol per il Terraglio e quella del tutor in tangenziale presentata dall'amministrazione comunale di Treviso».


© RIPRODUZIONE RISERVATA