Meningite Hemophilous, morto John Robbins, l'ideatore del vaccino che ha salvato 400mila bambini l'anno

Mercoledì 18 Dicembre 2019
Meningite Hemophilous, morto John Robbins, l'ideatore del vaccino che ha salvato 400mila bambini l'anno

Inventò un vaccino per la meningite che ha salvato la vita a milioni di bambini ma non pensò mai di arricchirsi depositando il brevetto. È morto John Robbins, il principale ideatore del vaccino per l'Hemophilous Influentiae B Hib, che fa parte di quelli obbligatori, e che dalla sua introduzione nel 1989 ha salvato oltre sette milioni di bambini in tutto il mondo. La notizia è stata data dal figlio Robert al New York Times. Prima dell'arrivo del vaccino, ricorda l'Oms, la meningite causata dal batterio uccideva 400mila bambini l'anno, mentre ora l'immunizzazione viene praticata in 180 paesi.

Vaccini, i pediatri: il Lazio garantisca l'antipneumococco a 13 valenze contro la meningite
Meningite, corsa al vaccino: piano speciale per i bambini

Allo scienziato, che è morto a 86 anni per un tumore, si deve anche l'intuizione di "attaccara" alle proteine del batterio usate per il vaccino delle molecole che lo rendono più visibile dal padre del sistema immunitario, un metodo che viene usato oggi anche per altri vaccini come quello per la pertosse.

Robbins, che lavorava a Bethesda, nel laboratorio del Nih, è anche tra gli sviluppatori del vaccino per la febbre tifoide di cui è partita la prima applicazione di massa, in Pakistan, appena due settimane prima della morte. Per le sue scoperte lo scienziato, sottolinea al Times la sua assistente storica, Rachel Schneerson, ha ricevuto diversi premi, fra cui il Lasker, ma non gli hanno portato guadagni. «Pensavamo, forse sbagliando, che essendo sviluppato con soldi pubblici dovesse essere gratis per i pazienti - spiega -. Forse sbagliavamo, perché subito dopo qualcun altro fece una piccola modifica e brevettò il vaccino».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci