Regno Unito, bimba di nove mesi annegata in pochi centimetri d'acqua: la mamma era svenuta dopo il vaccino

Venerdì 13 Maggio 2022
Sviene dopo il vaccino mentre fa il bagnetto alla figlia: bimba di nove mesi muore annegata

La moglie priva di sensi distesa nel pavimento del bagno, la figlia di appena 9 mesi nella vasca da bagno e ormai cianotica. È la scena dell'orrore che si è trovato davanti James Atkinson lo scorso 23 marzo al suo ritorno a casa, a Christchurch, nel Dorset(Gran Bretagna), dopo una visita dal dentista. Dopo i soccorsi immediati l'uomo è riuscito a rianimare la moglie Louise, mentre non c'è stata speranza per la figlia, Eleanor, di nove mesi. 

Bimba di nove mesi annegata, madre svenuta dopo il vaccino

Il giorno prima della tragedia Louise Atkinson, avvocato, aveva fatto la dose di vaccino Astrazeneca. Secondo i medici lo svenimento della signora Atkinson potrebbe essere dovuto a un effetto collaterale del vaccino, che «può indurre sonnolenza». La giovane madre ha raccontato alla polizia di aver iniziato a fare il bagno alla piccola intorno alle 10:30  e che solitamente questa operazione sarebbe durata dai 10 ai 15 minuti. L'ultima cosa che ricorda è di essersi chinata per sollevare la piccola Eleanor, seduta nella vasca in 7 cm di acqua. Poi il buio. E la voce del marito che la chiamava urlando.

Il racconto del padre: «Tornato a casa ho trovato l'orrore» 

James Atkinson, dirigente d'azienda, è tornato a casa alle 11:20. Troppo tardi. «Sono salito al piano di sopra e ho visto che la porta del bagno era chiusa, non riuscivo ad aprire la porta. Ho spinto più forte ed è stato allora che ho visto Louise sul pavimento ed Ellie nella vasca da bagno. Ho tirato fuori Ellie dalla vasca l'ho stesa sul pavimento e ho iniziato una manovra di emergenza su indicazione dei servizi di emergenza. Ho eseguito la rianimazione cardiopolmonare finché i paramedici non sono intervenuti e hanno preso il controllo». La bimba è stata trasportata in elicottero al Southampton General Hospital, nell'Hampshire, ma è stata dichiarata morta quattro ore dopo, il 23 marzo 2021.

L'autopsia sul corpo della bimba 

Non è noto per quanto tempo Ellie sia rimasta sommersa prima che il padre la trovasse, forse anche oltre 30 minuti. L'autopsia ha rilevato che "probabilmente" la causa della morte è stata l'inalazione di acqua o l'annegamento. 

Nell'inchiesta è emerso anche che la piccola era nata prematura a 33 settimane e aveva un difetto cardiaco e problemi di alimentazione. Avrebbe dovuto subire un intervento chirurgico al cuore il 25 marzo e la signora Atkinson ha detto di essere preoccupata e di aver trascorso delle settimane di forte stress per questo motivo. 

La polizia e il medico legale hanno archiviato la morte di Eleonore ccome un tragico incidente. 

 

Ultimo aggiornamento: 17:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci