Kawasaki, morto ragazzo di 14 anni. Allarme in Gran Bretagna: «Siamo arrivati a 100 casi»

Giovedì 14 Maggio 2020
Gran Bretagna, morto 14enne per la malattia di Kawasaki. L'allarme: «Siamo arrivati a 100 casi»

Un 14enne morto, i casi in aumento, l'allarme dei pediatri. Sono un centinaio i casi nel Regno Unito di bambini affetti dalla rara e pericolosa sindrome infiammatoria che può colpire le arterie del cuore simile alla malattia di Kawasaki e si pensa possa essere collegata al coronavirus. Lo ha annunciato il professor Russell Viner, presidente del Royal College of Paediatrics and Child Health, che riunisce i pediatri britannici. Nel Paese sino a oggi sono stati individuati fra «75 e 100» piccoli pazienti affetti da questa patologia che può causare gravi danni all'organismo, anche letali.

Virus Londra, morti record in Europa ma ritorno in metro senza mascherine: ressa e polemiche

Ragazzo muore per una nuova malattia infiammatoria legata al virus e simile alla Kawasaki

Un ragazzino di 14 anni, che non aveva condizioni pregresse, è morto dopo il ricovero all'Evelina London Children's Hospital ed è considerato il primo decesso per questa rara sindrome nel Regno. Il giovane era risultato positivo alla Covid-19. Viner comunque, parlando alla radio della Bbc, ha voluto rassicurare i genitori britannici sul fatto che si tratta di casi sporadici: «Si può contare il numero di bambini morti per coronavirus sulle dita di due mani, rispetto agli oltre 30 mila adulti».
 

Ultimo aggiornamento: 15:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci