Israele, niente Green pass senza la terza dose: oltre un milione di persone già “tagliate fuori”

Nel Paese diminuzione della quarta ondata grazie ai vaccini

Venerdì 1 Ottobre 2021
Israele, niente Green pass senza la terza dose: oltre un milione di persone tagliate fuori

Israele e il Covid, si alza l'asticella dell'attenzione: da domenica prossima oltre un milione di israeliani resterà, in base alle nuove regole in vigore nel Paese, senza Green pass non avendo effettuato la terza dose del vaccino a 5/6 mesi di distanza dalla seconda. Lo hanno riferito i media in base alle statistiche diffuse dal ministero della Sanità. La mancanza del Green pass impedisce l'accesso a numerosi luoghi ed eventi pubblici, inclusi ristoranti e musei. In alternativa si può ottenere un Green pass temporaneo con un tampone negativo.

Pfizer, vaccino per i bambini da 5 a 11 anni: «È sicuro e fornisce una forte risposta immunitaria»

Covid, in Israele sale (ancora) l'allarme: 7.445 nuovi contagi, 726 ricoverati gravi. Il caso under 12

Ad oggi gli israeliani che hanno avuto la terza dose sono circa 3.400.000. Nel frattempo i dati confermano la diminuzione della quarta ondata nel Paese: nelle passate 24 ore le nuove infezioni sono state 4.313 a fronte di circa 115.000 test con un tasso di positività - in calo - del 3.81%. Scendono anche i casi gravi: ad oggi sono 607, il numero più basso dallo scorso 20 agosto. Tra le persone in condizioni gravi circa il 73% non sono vaccinati e solo il 6.6% ha avuto anche la terza vaccinazione.

Ultimo aggiornamento: 2 Ottobre, 15:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA