Covid, si sveglia dal coma quando stanno per staccare le macchine: per la donna non vaccinata era pronta la lapide

La donna soffriva di diabete e patologie cardiache

Venerdì 19 Novembre 2021
Covid, la famiglia aveva deciso di staccarle il respiratore e già scelto la bara, donna si sveglia dopo settimane di terapia intensiva

Il suo quadro clinico non lasciava alcuna speranza: era ricoverata in terapia intensiva ormai da settimane e la sua famiglia aveva deciso con grande dolore di staccare il respiratore che la teneva in vita. Persino la sua bara era già stata scelta. Ma Bettina Lerman non si è arresa alla ferocia del Covid e si è "miracolosamente" svegliata dal coma, soprendendo quanti la davano ormai per spacciata.

Bettina si sveglia dal coma, non era vaccinata: «È un miracolo»

La donna, positiva al Covid, era attaccata a un ventilatore da settimane e a nulla erano valsi gli sforzi dei medici per svegliarla dal coma. La sua famiglia aveva organizzato il funerale e persino scelto la bara e la  lapide. Ma nello stesso giorno in cui i suoi cari avevano pianificato di toglierle i supporti vitali, si è svegliata nel reparto di terapia intensiva. 

A raccontare l'incredibile storia della donna è suo figlio Lerman. L'uomo racconta alla Cnn di aver ricevuto un'inaspettata chiamata dai medici del Maine Medical Center di Portland, Stati Uniti. «Ho bisogno che tu venga qui subito», sono state le parole del medico. «Non c'è niente che non va. Tua madre si è svegliata». Lerman racconta di aver lasciato cadere il telefono nel sentirle.


I sintomi Covid e il ricovero


Sua madre, che compie 70 anni a febbraio, ha avuto una serie di problemi di salute tra cui il diabete, un infarto e un intervento chirurgico di bypass quadruplo un paio di anni fa. La donna ha iniziato a mostrare i sintomi di Covid-19 all'inizio di settembre e dal 21 dello stesso mese è stata collegata a un respiratore.
Bettina non era vaccinata, ma aveva in programma di ricevere le dosi. Le sue condizioni sono poi peggiorate e le speranze di una sua ripresa andavano via via scemando. «Abbiamo avuto una riunione di famiglia con l'ospedale perché mia madre non si stava svegliando. Non importa quello che (facevano), non riuscivano a farla svegliare», ha detto Lerman. «Hanno detto che i suoi polmoni sono completamente distrutti. C'è un danno irreversibile, che semplicemente non succederà».

Vaccino obbligatorio, Bonomi (Confindustria): «L'unica soluzione che ci può mettere al sicuro»


Ad oggi sono passate circa tre settimane da quando si è svegliata lo scorso 29 ottobre e una portavoce dell'ospedale ha detto alla CNN che rimane in gravi condizioni. Lerman ha affermato che i medici non sono stati in grado di spiegare come sia potuto succedere.
«Mia madre è molto religiosa e lo sono anche molti dei suoi amici, la chiesa e tutto il resto e tutti hanno pregato per lei», ha detto. «Quindi non possono spiegarlo dal punto di vista medico. Forse è qualcosa di religioso. Non sono così religioso, ma sto iniziando a credere che c'è qualcosa che l'ha aiutata. Non lo so».

 

 

Medico eroe muore di Covid a 45 anni: aveva passato 4 mesi lontano dalla famiglia per salvare le vite dei contagiati

Il risveglio dal coma


Lerman ha raccontato di aver parlato con sua madre per ore dopo il suo risveglio, ora in grado di muovere le mani e le braccia e respirare da sola senza ventilatore. «Sa dove si trova», ha detto Lerman. «Di solito, quando si esce da un coma del genere,  i pazienti hanno il delirio in cui sono molto confusi. Dal primo giorno, lei non ha sperimentato nulla di tutto ciò».
La donna non è ancora fuori pericolo e potrebbe ancora avere delle battute d'arresto, ma il personale medico sta cercando di inserirla in una lista per la riabilitazione per aiutarla a ritrovare la sua libertà di movimento.
Lerman ha detto che sua madre gli ha rivelato che stava pregando mentre era in coma e ricorda che le persone le hanno fatto visita e le hanno parlato. «Quindi le parole di incoraggiamento che ho sono di non rinunciare alla speranza, e quando visiti i tuoi familiari in questa situazione, parla con loro perché possono sentirti», ha detto. L'uomo ha aggiunto che ogni caso di Covid è diverso e sa che non tutti potranno riprendersi come sua madre. «Lei è un miracolo».

 

Ultimo aggiornamento: 20:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA