Camilla Canepa, morta dopo il vaccino AstraZeneca: un'agonia durata 15 giorni

Giovedì 10 Giugno 2021
Camilla Canepa, morta dopo il vaccino AstraZeneca: un'agonia durata 15 giorni

Camilla Canepa non ce l'ha fatta. È morta a 18 anni dopo cinque giorni di ricovero al Policlinico San Martino di Genova per una trombosi al seno cavernoso e operata per la rimozione del trombo e ridurre la pressione intracranica. La giovane di Sestri Levante aveva ricevuto la prima dose del vaccino AstraZeneca il 25 maggio nell'open day per gli over 18.  

 

AstraZeneca, morta Camilla Canepa: la 18enne ligure colpita da trombosi dopo la prima dose di vaccino. Sequestrato il lotto

 

 

Vaccini, reazioni avverse Pfizer, AstraZeneca, Moderna e J&J: quante sono e differenze tra prima e seconda dose, il rapporto Aifa

 

L'ananmesi negativa, poi i primi disturbi

La ragazza si era vaccinata nella Asl di residenza 'dopo anamnesi vaccinale negativà. «Il 3 giugno si è recata in pronto soccorso con cefalea e fotofobia. È stata sottoposta a tac cerebrale ed esame neurologico, entrambi negativi. È stata dimessa con raccomandazione di ripetere gli esami ematici dopo 15 giorni», avevano spiegato Regione e Alisa ricostruendo la vicenda. «Il 5 giugno è tornata in pronto soccorso con deficit motori ad un emilato. Sottoposta a Tac cerebrale con esito emorragico, è stata immediatamente trasferita alla Neurochirurgia del San Martino».

 

 

 

AstraZeneca, cosa succede ai giovani vaccinati? Seconda dose, rischi e ipotesi mix con Pfizer

 

Due interventi chirurgici

La giovanissima era prima stata sottoposta a un primo intervento per rimuovere il trombo e quindi a un secondo intervento per ridurre la pressione intracranica derivante dall'emorragia. La Direzione del Policlinico aveva quindi attivato le previste segnalazioni nell'ambito delle procedure di farmacovigilanza verso Aifa, nelle quali sono stati indicati anche i farmaci assunti dopo la vaccinazione. Gli aggiornamenti dei giorni successivi avevano parlato di una situazione stabile con la ragazza ancora in gravissime condizioni.

 

 

L'ospedale ringrazia l'umanità dei genitori

Dopo l'annuncio della morte di Camilla Canepa fatto dalla sindaca di Sestri Levante, città dove la giovane viveva, anche il Policlinico San Martino di Genova conferma il decesso. «L'Ospedale Policlinico San Martino comunica che è terminato il periodo di osservazione, relativo alla paziente di 18 anni ricoverata presso la Rianimazione - si legge in una nota -. La Direzione e tutto il personale del Policlinico si stringono attorno ai familiari, che abbiamo potuto apprezzare in questi tristi giorni per l'umanità e la disponibilità palesate nei confronti dei nostri professionisti».

 

Il precedente a Genova

Il 4 aprile era morta, sempre all'Ospedale San Martino di Genova, una giovane insegnante genovese di 32 anni, Francesca Tuscano, che era stata vaccinata con AstraZeneca il 22 marzo nel corso della campagna vaccinale per i docenti. L'autopsia aveva confermato un quadro «trombotico ed emorragico cerebrale» come causa del decesso.

Ultimo aggiornamento: 20:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA