Pavia, bimba di 15mesi ingoia un pezzo di hashish e finisce all'ospedale: indagati i genitori

Domenica 10 Maggio 2020
Pavia, bimba di 15mesi ingoia un pezzo di hashish e finisce all'ospedale: indagati i genitori

Bimba di 15mesi ingoia un pezzo di hashish e finisce all'ospedale: indagati i genitori. Accade a Pavia dove una bambina è stata ricoverata per alcuni giorni al reparto di Pediatria del San Matteo di Pavia, dopo aver ingoiato un pezzo di hashish lasciato in casa dai suoi genitori.

Virus, positivi 77 operatori sanitari dell'ospedale di Lodi: erano “fuggiti” alle rivelazioni

Virus diretta: a Wuhan primo caso dal 4 aprile. Fauci in isolamento: «Contatto con infetto alla Casa Bianca»

La piccola ora è stata dimessa ed è tornata a casa insieme al padre e alla madre, che nel frattempo sono stati indagati dalla Procura di Pavia per lesioni colpose. La notizia è riportata dal quotidiano «La Provincia pavese».

La bimba nei giorni scorsi non si è sentita bene. Si addormentava troppo frequentemente e non reagiva agli stimoli. I genitori, preoccupati, l'hanno portata al pronto soccorso pediatrico del Policlinico. Dagli esami delle urine è emersa la presenza di cannabinoidi. A quel punto il padre e la madre hanno spiegato di aver fatto uso, nei giorni precedenti, di hashish. La figlia, girando in casa, avrebbe trovato un pezzetto di droga ingerendolo. La famiglia è seguita dai Servizi Sociali del Comune. La figlia per il momento potrà restare ancora con i genitori, che però dovranno seguire un percorso di sostegno. Del caso si sta occupando anche il Tribunale per i minori di Milano.

 
 

 
 
 

Ultimo aggiornamento: 11:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci