Baghdad, incendio in ospedale Covid: 82 morti e 100 feriti per l'esplosione di una bombola di ossigeno

Domenica 25 Aprile 2021
Baghdad, incendio in reparto Covid: 28 morti per esplosione di gas

È di almeno 82 morti e 100 feriti, riporta Aljazeera, il bilancio dell'incendio scoppiato stanotte nell'ospedale di Baghdad per pazienti Covid, Ibn al Jatib. Il centro in cui sono divampate le fiamme si trova nella parte sudorientale della capitale irachena. Tra i pazienti deceduti almeno 28 erano in terapia intensiva attaccati a respiratori, fanno sapere le autorità.

Vasto incendio a ridosso della centrale idroelettrica di Cotilia: intervento dei vigili del fuoco

Fonti mediche in precedenza avevano parlato di 23 morti, ma ora il bilancio dell'incendio sembra in crescita. A provocare l'esplosione sarebbe stata una bombola d'ossigeno.
Le fiamme si sono propagate rapidamente, secondo i funzionari della protezione civile, poiché «l'ospedale non aveva un sistema di protezione antincendio e i controsoffitti consentivano alle fiamme di propagarsi a prodotti altamente infiammabili». L'incidente ha suscitato l'indignazione della popolazione irachena e sono state chieste le dimissioni del ministro della Salute. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA