Tumori, lo studio sul virus dell'herpes: così è in grado di distruggere le cellule cancerose

Come funziona questa terapia? Invade le cellule cancerose e le fa esplodere attivando il sistema immunitario.

Venerdì 23 Settembre 2022
Tumori, lo studio sul virus dell'herpes: così è in grado di distruggere le cellule cancerose

Un virus oncolitico, cioè in grado di distruggere le cellule malate di un tumore. Secondo gli scienziati britannici che stanno sperimentando questo nuovo tipo di terapia anti cancro che utilizza un virus comune per infettare e distruggere le cellule nocive si sta rivelando molto promettente nelle prime sperimentazioni sull'uomo. Cosa dicono le prime sperimentazioni? Il cancro di un paziente è scomparso, mentre altri hanno visto i loro tumori ridursi. Il farmaco è una forma indebolita del virus dell'herpes simplex, modificato per uccidere i tumori. Saranno necessari studi più ampi e più lunghi, ma gli esperti sostengono che l'iniezione potrebbe offrire un'ancora di salvezza a un numero maggiore di persone affette da tumori in fase avanzata.

La BBC  ha riportato la storia di Krzysztof Wojkowski, un muratore di 39 anni della zona ovest di Londra. È lui uno dei pazienti sottposti a questa nuova terapia. Questi pazienti hanno partecipato allo studio di sicurezza di fase uno in corso, gestito dall'Institute of Cancer Research e dalla Royal Marsden NHS Foundation Trust.

La storia di Krzysztof, 39 anni e un cancro alla bocca

Nel 2017 a Krzysztof è stato diagnosticato un cancro alle ghiandole salivari, vicino alla bocca. Nonostante l'intervento chirurgico e altri trattamenti, il cancro ha continuato a crescere. «Mi è stato detto che non c'erano più opzioni per me e che stavo ricevendo cure di fine vita. È stato devastante, quindi è stato incredibile avere la possibilità di partecipare alla sperimentazione», dice alla BBC.

Un breve ciclo di terapia virale - che è una versione appositamente modificata del virus dell'herpes che normalmente causa l'herpes labiale - sembra aver eliminato il cancro. «Ho fatto iniezioni ogni due settimane per cinque settimane che hanno debellato completamente il mio cancro. Ora sono libero dal cancro da due anni».

Herpes virus modificato, come funziona la terapia

Le iniezioni, somministrate direttamente nel tumore, attaccano il cancro in due modi: invadendo le cellule cancerose e facendole esplodere e attivando il sistema immunitario. Circa 40 pazienti hanno provato il trattamento nell'ambito della sperimentazione. Ad alcuni è stata somministrata l'iniezione del virus, chiamata RP2, da sola. Altri hanno ricevuto anche un altro farmaco antitumorale, il nivolumab. I risultati, presentati a una conferenza medica a Parigi, in Francia, mostrano che: tre dei nove pazienti a cui è stato somministrato solo l'RP2, tra cui Krzysztof, hanno visto il loro tumore ridursi. Sette dei 30 che hanno ricevuto un trattamento combinato hanno tratto beneficio. Gli effetti collaterali, come la stanchezza, sono stati generalmente lievi.

Il ricercatore principale, il Prof. Kevin Harrington, ha dichiarato alla BBC che le risposte al trattamento sono state «davvero impressionanti» in una serie di tumori avanzati, tra cui il cancro dell'esofago e un raro tipo di cancro agli occhi. «È raro vedere tassi di risposta così buoni in studi clinici in fase iniziale, poiché il loro scopo principale è testare la sicurezza del trattamento e coinvolgono pazienti con tumori molto avanzati per i quali le terapie attuali hanno smesso di funzionare», ha dichiarato.

«Sono curioso di vedere se i benefici continueranno ad aumentare con il trattamento di un numero maggiore di pazienti», ha aggiunto.

I virus come risorse (non è la prima volta che sono utilizzati nella lotta al cancro)

Non è la prima volta che gli scienziati utilizzano un virus per combattere il cancro. Qualche anno fa, l'NHS ha approvato una terapia a base di virus del freddo, chiamata T-Vec, per il cancro della pelle in stadio avanzato. Il Prof. Harrington definisce l'RP2 una versione potenziata del T-Vec. «Ha subito altre modifiche al virus, in modo che quando entra nelle cellule tumorali ne firma effettivamente la condanna a morte». La dottoressa Marianne Baker, del Cancer Research UK, ha detto che questi risultati incoraggianti potrebbero cambiare il corso del trattamento del cancro. «Gli scienziati hanno scoperto che i virus potevano aiutare a trattare il cancro 100 anni fa, ma è stato difficile sfruttarli in modo sicuro ed efficace. Questa nuova terapia virale si è dimostrata promettente in una sperimentazione iniziale su piccola scala; ora abbiamo bisogno di altri studi per scoprire quanto funziona bene». «La ricerca suggerisce che la combinazione di più trattamenti è una strategia potente e le terapie virali come questa potrebbero diventare parte del nostro kit di strumenti per sconfiggere il cancro».

Ultimo aggiornamento: 25 Settembre, 10:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci