Deltacron, trovati nuovi casi: ma è più contagiosa dell'Omicron? La risposta dell'Oms e la ricerca in corso

L’Oms non darà a “Deltacron” neanche uno dei nomi delle lettere greche

Venerdì 11 Marzo 2022 di Giampiero Valenza
Deltacron esiste, ma è più contagiosa dell'Omicron? La risposta dell'Oms e la ricerca in corso

È la combinazione della variante Delta e della Omicron del virus Sars Cov-2. L’hanno ribattezzata Deltacron e sta circolando in Europa. L’Organizzazione mondiale della sanità ha confermato casi in Francia, Paesi Bassi e Danimarca. Ma ha anche varcato l’oceano, a tal punto che alcuni pazienti affetti da Covid-19 sono stati trovati con questo nuovo virus mutato.

La mutazione era stata isolata a Cipro a gennaio, ma ci fu subito chi parlò di un «artefatto», con un errore di valutazione fatto in laboratorio. Invece no, esiste eccome. 

Deltacron, cosa è?

 

Per ora, stando a un’analisi del laboratorio Helix di San Mateo, in California, che ha avviato una collaborazione con i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie proprio per monitorare l’evoluzione della Covid-19 negli Usa, sono stati trovati solo due casi di Deltacron su 29.719 campioni prelevati in America. Tra questi, 20 infezioni avevano entrambe le varianti (la Delta e la Omicron) e un caso solo aveva la Delta, la Omicron e la Deltacron.

Cosa significa questo? Ancora è troppo presto per dirlo, ma se dovessimo analizzare i numeri che vengono dal laboratorio Helix si potrebbe dire come sia improbabile una maggiore contagiosità di Deltacron rispetto alla Omicron. «Ci sono livello molto bassi di questo rilevamento», ha commentato Maria Van Kerkhove, epidemiologa responsabile tecnico dell’Oms per Covid-19. Gli studi sono in corso, ma a quanto pare non ci sarebbero differenze nella sintomatologia tra Deltacron e Omicron: la malattia non diventa più grave.

Covid, l'Rt cresce a 0,83 e l’incidenza risale a 510: ma calano ricoveri e terapie intensive

Omicron, contagi in aumento. I virologi: «Così estate a rischio». Il Lazio è al centro dei focolai regionali più importanti

Quindi, se non sarà una variante preoccupante, l’Oms non darà a “Deltacron” neanche uno dei nomi delle lettere greche come invece usa fare quando la mutazione è tale da destare gli interessi del mondo scientifico.

Ultimo aggiornamento: 12 Marzo, 17:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci