Focolaio in Sardegna, Villamassargia torna in lockdown: mascherine all'aperto e coprifuoco

Martedì 5 Ottobre 2021
Focolaio in Sardegna, Villamassargia torna in lockdown: mascherine all'aperto e coprifuoco

Mentre la Sardegna registra 280 casi per 100mila abitanti e l'Rt più basso d'Italia, 0.62, c'è un Comune del sud dell'Isola che torna in lockdown: è Villamassargia, poco meno di 3.500 abitanti nel Sulci Iglesiente. Il territorio comunale ripiomba in zona rossa con uniordinanza del sindaco dopo che è stata registrata «l'espansione di focolai con un numero di contagiati pari a 34 rispetto a quelli riscontrati nell'intero territorio del Sulcis Iglesiente pari complessivamente a 94». Da qui la decisione della sindaca Debora Porrà di imporre misure di contenimento stringenti «limitando tutti gli spostamenti non strettamente necessari per lavoro, lo studio o salute e tutte le occasioni di assembramenti, così come previste nelle cosiddette zone rosse, per un periodo non inferiore a ulteriori 10 giorni».

Covid Italia, bollettino 3 ottobre 2021: 2.968 nuovi casi e 33 morti, tasso di positività all'1%

Si potrà uscire di casa solo con mascherina obbligatoria e autocertificazione e viene istituito il coprifuoco dalle 22 alle 5 del giorno successivo. Chiusi tutti gli esercizi commerciali, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità (comprese farmacie, parafarmacie, edicole e tabacchi), stop ad eventi e manifestazioni civili e religiose, Consentiti gli spostamenti necessari ad assicurare lo svolgimento della didattica in presenza nei limiti previsto dalla normativa ed è consentito, a un solo componente del nucleo familiare, per non più di una volta al giorno, lo spostamento per gli interventi necessari alla tutela delle produzioni vegetali e degli animali da cortile o allevati. 

Ultimo aggiornamento: 6 Ottobre, 10:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA