AstraZeneca e Pfizer, una sola dose di vaccino riduce del 65% il rischio di infezione Covid

Venerdì 23 Aprile 2021
AstraZeneca e Pfizer, una sola dose di vaccino riduce del 65% il rischio di infezione Covid

AstraZeneca e Pfizer, nuovo importante studio condotto dall'Università di Oxford insieme all'Office for National Statistics. Una dose di vaccino AstraZeneca o Pfizer riduce il rischio di contagio da coronavirus di quasi due terzi. Il test è stato effettuato su oltre 350.000 persone in Gran Bretagna tra dicembre e aprile. I ricercatori hanno scoperto che 21 giorni dopo la somministrazione della prima dose, il tempo necessario al sistema immunitario per reagire, le infezioni da coronavirus sono diminuite del 65%.

AstraZeneca, Oms: «Nesso vaccino trombosi rare plausibile, nell'Ue un caso su 100mila vaccinati»

 

 

 

Nei più giovani, hanno rilevato i ricercatori, una sola dose di vaccino ha portato gli anticorpi ai livelli registrati in chi ha avuto il Covid. Per raggiungere lo stesso livello nelle persone più anziane, invece, sono servite due dosi. I vaccini sono risultati più efficaci contro i casi sintomatici che quelli asintomatici, riducendo i tassi rispettivamente del 72% e del 57%, riporta ancora lo studio.

Ultimo aggiornamento: 24 Aprile, 11:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA