Veneto, sequenziati due casi Omicron. Zaia: «A Natale zona gialla molto probabile»

Nelle ultime 24 ore sfiorati i 3.000 contagi, 6 i morti

Martedì 7 Dicembre 2021
Veneto, sequenziati due casi Omicron. Zaia: «A Natale zona gialla molto probabile»

Un secondo caso di variante Omicron del virus Sars-Cov2 è stato sequenziato in Veneto. Lo ha reso noto il presidente della Regione Luca Zaia. Si tratta - ha aggiunto - di una donna di 77 anni, residente a Padova. È stata sottoposta a terapia monoclonale. La prima variante era stata sequenziata il 3 dicembre scorso in un 40enne vicentino, tornato dal Sudafrica. La moglie e uno dei figli invece, erano stati contagiati dalla variante Delta, contratti probabilmente in altre occasioni. Un altro sequenziamento è in corso sulla figlia più piccola della coppia. Tutti sono in buone condizioni di salute.

Omicron, terzo caso in Giappone: il virus portato da un italiano trovato positivo all'aeroporto di Tokyo

«Questa settimana ipotizziamo di essere ancora in zona bianca, stamani eravamo all'11% per l'occupazione in area non critica, e gli altri due parametri, incidenza e terapie intensive, abbiamo già sforato. La prossima settimana sarà bianca, ma quella di Natale è molto probabile che sarà gialla», ha spiegato ancora Zaia. Il governatore ha quindi tenuto a spiegare che «con il passaggio in giallo sarà obbligatorio l'Uso di mascherina all'aperto, mentre la riduzione dei posti a sedere limitati nei ristoranti viene bypassata dal Super Green pass».

Stato d’emergenza, stop alle proroghe: Draghi vuole tornare alle leggi ordinarie

Il Veneto segna intanti oggi un balzo preoccupante dei casi positivi al Covid: sono 2.960 contro i 1.709 di ieri. Attualmente i postiivi sono 40.648. I morti registrati sono 6. Questi sono i dati diffusi stamane dalla Regione Veneto.

 

 

Ultimo aggiornamento: 14:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci