Vaccino in vacanza, via libera di Figliuolo: «Ora le Regioni si organizzino. A settembre ancora con le mascherine a scuola»

Mercoledì 9 Giugno 2021
Vaccino in vacanza, ok di Figliuolo: «Faremo bilanciamenti dosi»

Francesco Figliuolo, Commissario per l'Emergenza COVID-19, ha dato il via libera alle vaccinazioni in vacanza. Figliuolo, intervenuto a Radio 24, ha detto: «Le Conferenza delle Regioni mi ha chiesto la possibilità di essere ancor più flessiblie e dare la facoltà di fare anche in casi particolari la seconda dose in vacanza. Ho appena firmato la risposta: per la struttura va bene, ci organizzeremo e faremo gli opportuni bilanciamenti logistici delle dosi. Dal punto di vista dei flussi informativi le procedure sono già state limate, ora le Regioni le dovranno mettere in pratica». 

Le mascherine - «Ora abbiamo la possibilità di vaccinare dai 12 anni in su, quindi gran parte degli studenti. Infine non è detto che non arrivino ulteriori autorizzazioni per arrivare ai 6 anni. Quindi l'architrave del discorso scuola, per riaprirla in massima sicurezza in presenza, è quello della vaccinazione, poi continueremo con il tracciamento e il diradamento, per questo all'inizio del prossimo anno scolastico sarà necessaria ancora la mascherina insieme ad ulteriori misure per mitigare i rischi», ha aggiunto Figliuolo. 

La campagna vaccinale - «Ad oggi sono state somministrate oltre 39 milioni e 300 mila dosi di vaccino: gli italiani che hanno ricevuto la prima dose sono circa 26 milioni, quasi il 48%», ha ricordato il commissario. «Questo grazie alla grande efficienza raggiunta dalla macchina con una media di somministrazioni compresa tra il 90 e il 95% delle dosi consegnate. È la bella Italia che quando si mette assieme e fa squadra, vince».

Il Green pass - «Sul Green pass noi siamo pronti, è questione di pochissimi giorni», ha detto Figliuolo in merito all'entrata in vigore dal 1° luglio in Europa dell''Eu Digital Covid Certificate.

 

Il bilancio - «Tanto lavoro, la soddisfazione di essere vicino ai nostri cittadini, i risultati sono 39 milioni e 320mila somministrazioni di dosi di vaccino e parlano da sè. L'Italia è molto ben posizionata nelle classifiche europee e soprattutto c'è voglia di vaccinarsi», ha risposto il commissario sul bilancio dei primi 100 giorni.

La reazione delle Regioni - «È appena arrivata la lettera del generale Figliuolo che autorizza i richiami dei vaccini nelle regioni dove si è in vacanza, come il Piemonte aveva chiesto». Lo annuncia, su Facebook, il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio. Nella lettera inviata a tutte le Regioni il commissario Figliuolo «invita a garantire massima flessibilità alle attività vaccinali» e si rende disponibile «al riequilibro delle dosi da distribuire».

 

 

«Ho sentito ora il presidente Giovanni Toti con cui abbiamo già siglato l'accordo per far sì che i piemontesi in vacanza in Liguria possano ricevere lì la seconda dose, così come per i liguri che trascorreranno le ferie in Piemonte. Stiamo mettendo a punto gli ultimi aspetti tecnici. Saremo operativi al più presto!», aggiunge il governatore.

Ultimo aggiornamento: 17:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA