Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Terza dose, il mix di vaccini è più tollerabile secondo l'Aifa: «Meno segnalazioni di reazioni avverse»

Mercoledì 9 Febbraio 2022
Terza dose, il mix di vaccini è più tollerabile secondo l'Aifa: «Meno segnalazioni di reazioni avverse»

La dose booster eterologa ha una migliore tollerabilità. Lo spiega Anna Rosa Marra, dirigente Area vigilanza post-marketing dell'Agenzia italiana del farmaco Aifa, durante la presentazione del 'Rapporto annuale sulla sicurezza dei vaccini anti Covid-19'. 

Curva in calo, ma di Covid si continua a morire, otto le vittime: ecco perché

Terza dose di vaccino, da domani accesso sempre libero di pomeriggio: «Si può venire senza prenotazione»

Meno eventi avversi con la terza dose

«Per quanto riguarda la terza dose di vaccino anti-Covid, il numero di segnalazioni» di sospetti eventi avversi «è notevolmente inferiore rispetto a quello registrato per il ciclo primario» e «per la vaccinazione eterologa, cioè di quelle persone che hanno avuto nella vaccinazione primaria una tipologia di vaccino e successivamente un'altra tipologia, rileviamo anzi una migliore tollerabilità». Nel rapporto i tassi di segnalazione di eventi avversi post richiamo risultano essere 21,7 ogni 100mila dosi somministrate. E l'Aifa spiega che «la combinazione di vaccini vettoriali virali e vaccini a mRna produce buoni livelli di anticorpi anti Sars-CoV-2 e una risposta dei linfociti T più elevata rispetto all'utilizzo dello stesso vaccino (vaccinazione omologa) sia in regime primario che di richiamo, a fronte di una buona tollerabilità».

Video

Le reazioni con l'eterologa

Per quanto riguarda gli eventi avversi segnalati post eterologa, secondo il passaggio del report presentato oggi, su 730 segnalazioni alla Rete nazionale di farmacovigilanza (Rnf), il 60% sono riferite a vaccinazione primaria eterologa e il 40% al booster eterologo. Si osserva una minor reattogenicità negli anziani e, sia per il mix di vaccini adenovirale-mRna che per mRna-mRna, le reazioni più frequentemente segnalate sono febbre, cefalea, dolore al sito dell'iniezione, nausea e piressia.

Ultimo aggiornamento: 10 Febbraio, 09:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci