Quarta dose al via, dove si farà? Regioni pronte a riaprire gli hub vaccinali, ma si punta su medici di base e farmacie

In molte Regioni la richiesta di vaccinazione è troppo bassa per pensare di riaprire i grandi centri vaccinali del picco della pandemia

Domenica 10 Luglio 2022 di Mario Landi
Quarta dose al via, Regioni pronte a riaprire gli hub vaccinali (ma per ora si farà dai medici di base e in farmacia)

È atteso a brevissimo il via libera alla quarta dose del vaccino contro il Covid per gli over 60. E le regioni si preparano alla riapertura degli hub per ripartire con la nuova fase della campagna vaccinale. L'Ema dovrebbe pronunciarsi in settimana seguita a stretto giro da Aifa e ministero della Salute, il quale dovrà emanare una circolare per disciplinare il tutto.

Quarta dose, chi deve farla e quando? Atteso per lunedì il via libera agli over 60. Ma i virologi si dividono

Quarta dose, dove si farà

In autunno le richieste di vaccinazioni, secondo le stime delle regioni, dovrebbero aumentare ancora con l'arrivo dei vaccini aggiornati e si valuta di riaprire le strutture chiuse nei mesi scorsi o di rafforzare l'operatività dei centri che non si sono mai fermati. In questa direzione hanno già dichiarato di essere disposti a muoversi, alla luce dell'andamento delle richieste, la Campania, la Calabria, la Basilicata, il Piemonte, il Friuli e anche il Lazio. Ognuno con una ricetta differente a seconda dell'organizzazione locale. Il Lazio, ad esempio, ha fatto sapere di essere pronto a riaprire gli hub dopo ottobre nel caso di una nuova campagna di massa con i vaccini aggiornati.

Medici di base e farmacie

Per quanto riguarda la quarta dose per over 60 e over 80 il sistema farà riferimento ai medici di base, alle farmacie e ai centri vaccinali in alcuni ospedali: per ora infatti si viaggia sui 1500-2000 vaccini al giorno, una cifra di gran lunga inferiore alla punta massima di 70mila iniezioni al giorno quando i grandi hub come la Nuvola e Auditorium assorbivano buona parte della campagna.

 

L'ultimo bollettino

Sono 98.044 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del Ministero della Salute. Nelle 24 ore precedenti i contagiati erano stati 100.690. Le vittime sono invece 93 in calo rispetto alle 105 del giorno prima. Sono stati eseguiti in tutto, tra antigenici e molecolari, 389.576 tamponi con il tasso di positività che si attesta al 25,1% in calo rispetto al 27% del giorno prima. Sono 344 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 17 in meno. Gli ingressi giornalieri sono 41. I ricoverati nei reparti ordinari sono 8.864, 232 in più.

Ultimo aggiornamento: 22:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA