Covid Italia, bollettino di oggi 30 ottobre 2020: 31.084 contagi (+4.253 in 24 ore) e 199 morti. Record di tamponi

Venerdì 30 Ottobre 2020
Covid Italia, bollettino di oggi 30 ottobre 2020: 31.084 contagi (+4.253 in 24 ore) e 199 morti. Record di tamponi

Covid Italia, il bollettino di oggi 30 ottobre 2020. Sono 31.084 i nuovi casi di coronavirus (4.253 in più rispetto a ieri) registrati nelle ultime 24 ore. I decessi sono 199, che portano il totale delle vittime a 38.321 da inizio emergenza. Sono invece 215.085 i tamponi eseguiti (nuovo record). Aumentano ancora le terapie intensive dove ci sono 1.746 persone ricoverate (+95 da ieri). 325.786 gli attualmente positivi (+26.595), 283.567 i guariti (+4.285). Questi i dati elaborati dal ministero della Salute, consultabili sul sito della Protezione civile. 

LEGGI ANCHE Covid, via libera ai test da parte di medici di base e pediatri: accordo fra Stato e Regioni

La Lombardia è la regione più colpita con 8.960 nuovi casi, seguita da Campania (3.186) e Veneto (3.012). Nel Lazio ci sono 2246 contagi, mentre la regione italiana meno contagiata è la Basilicata (+95).​

 

I dati delle Regioni

 

Lombardia

Sono 8.960 i positivi in Lombardia, cifra mai raggiunta prima, così come è record il numero di tamponi effettuati (46.892), per una percentuale pari al 19,1%, in netta crescita rispetto a ieri (17,1%). I nuovi decessi sono 48 per un totale di 17.462 morti in regione dall'inizio della pandemia. Crescono sia i ricoverati in terapia intensiva (+25, 370), che negli altri reparti (+343, 3.698). Nuovo record anche per i contagiati nella città di metropolitana di Milano che sfiorano quota 4.000: sono 3.979, di cui 1.607 a Milano città. Le altre province più colpite sono quelle di Monza e Brianza (988) Como (890) e Varese (804).

LEGGI ANCHE Covid Lombardia, bollettino di oggi 30 ottobre: 8.960 nuovi casi e 48 morti

 

Campania

Sono 3.186 i nuovi casi di coronavirus emersi oggi in Campania dall'analisi di 18.656 tamponi. Dei 3.186 nuovi positivi, 170 sono sintomatici e 3.016 sono asintomatici. Il totale dei positivi dall'inizio dell'emergenza in Campania sale a 52.071, mentre sono 937.974 i tamponi complessivamente esaminati. L'Unità di crisi della Regione Campania inserisce nel bollettino odierno 15 nuovi decessi, specificando però che si tratta di decessi avvenuti tra il 28 e il 29 ottobre e registrati ieri.

Sono 659 le persone decedute in Campania dall'inizio dell'emergenza coronavirus. I nuovi guariti sono 525: il totale dei guariti sale a 11.062. Nel report sui posti letto su base regionale si legge che sono 161 i posti letto di terapia intensiva occupati su 227 posti letto attivabili, mentre sono 1.385 i posti letto di degenza occupati su 1.500 attivabili. I posti letto di terapia intensiva complessivi sono 580.

LEGGI ANCHE Covid Campania, De Luca chiude anche scuole materne e asili nido: stop fino al 14 novembre. «Il governo perde tempo»

 

Veneto

Altro balzo di contagi da coronavirus in Veneto: per la prima volta sono stati superati i 3.000 casi di positività in un solo giorno, per l'esattezza 3.012. Lo riferisce il bollettino della Regione. Il numero totale di infetti dall'inizio dell'epidemia sale così a 54.256. Si contano anche 17 vittime, per un dato complessivo di 2.388 morti dall'inizio dell'epidemia. Nelle terapie intensive ora vi sono 122 malati, 20 più di ieri, mentre i ricoveri nei reparti non critici sono 877 (+18).

LEGGI ANCHE Covid, in Veneto 3.012 contagi e 17 morti. Luca Zaia: «Trentamila tamponi, in arrivo i Covid center»

 

Lazio

La situazione dei contagi da coronavirus nel Lazio, nel bollettino di oggi 30 ottobre. Oltre 25mila i tamponi processati, 2.246 i nuovi casi positivi. Per la prima volta sopra i duemila nella Regione. Sono 17 i morti e 194 i guariti. Il rapporto tra positiviti e tamponi è a 8,8%. I nuovi contagiati a Roma sono 1.073.

LEGGI ANCHE Covid Lazio, bollettino oggi 30 ottobre: 2.246 casi (1.073 a Roma) e 17 morti. Nelle scuole già 3.700 positivi

 

Toscana

Balzo dei nuovi casi in Toscana: nelle ultime 24 ore ne sono stati registrati ben 2.765 in più - età media 45 anni circa - a fronte dei 1.966 conteggiati ieri, per un aumento pari al 7,1%. Il precedente record giornaliero era stato il 26 ottobre, con 2.171 casi. Ci sono stati anche 10 altri decessi, 7 uomini e 3 donne, età media 83,3 anni. In totale da inizio epidemia si contano 41.723 contagi e 1.320 decessi. Con oggi la Toscana scala un altro posto nella classifica della numerosità di casi, diventando 8/a con circa 1.119 contagi per 100.000 abitanti: era decima fino al 19 ottobre.

Aumentano anche i tamponi eseguiti: hanno raggiunto quota 1.074.698, 17.834 in più rispetto a ieri, superando il traguardo indicato dal presidente della Toscana Eugenio Giani di 17.500 tamponi giornalieri. Ieri erano stati 15.594. Su 10.964 soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo), il 25,2% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 26.420, +10,2% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.160, + 67 rispetto a ieri, di cui 153 in terapia intensiva. 16 in più). I guariti crescono del 2,2% e raggiungono quota 13.983 (33,5% dei casi totali). Complessivamente 25.260 persone sono in isolamento a casa poiché presentano sintomi lievi o non ne hanno. Altre 29.639 sono isolate perchè contatti di positivi.

 

Emilia Romagna

Aumentano ancora i contagi in Emilia-Romagna. Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in regione si sono registrati 53.797 casi di positività, quindi 1.763 in più rispetto a ieri, su un totale di 17.577 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è oggi del 10%. Dei nuovi contagiati, sono 929 gli asintomatici individuati nell'ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Purtroppo, si registrano 11 nuovi decessi: 3 in provincia di Rimini (1 donna di 83 anni e 2 uomini di 78 e 84) e di Parma (1 donna di 85 e due uomini di 80 e 81), 1 a testa in quelle di Piacenza (uomo di 77 anni), Reggio Emilia (uomo di 99), Modena (uomo di 88), Bologna (uomo di 88 anni di Imola) e Ferrara (donna di 95 anni).

Dall'inizio dell'epidemia i decessi complessivi in Emilia-Romagna sono 4.612. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 119 (-4 rispetto a ieri), 1.157 quelli in altri reparti Covid (+103). Prosegue l'attività di controllo e prevenzione: complessivamente, tra i nuovi positivi 202 persone erano già in isolamento al momento dell'esecuzione del tampone e 380 sono state individuate nell'ambito di focolai già noti. L'età media dei nuovi positivi di oggi è 46,4 anni.

 

Puglia

Oggi in Puglia, sono stati effettuati 5.591 test e sono stati registrati 791 casi positivi: 302 in provincia di Bari, 41 in provincia di Brindisi, 127 nella provincia Bat, 171 in provincia di Foggia, 41 in provincia di Lecce, 103 in provincia di Taranto, 7 casi di residenti fuori regione, 1 caso di residenza non nota è stato riclassificato e attribuito. Sette i decessi, 6 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Bari. È quanto fa sapere in una nota il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 550.266 test, 6.448 sono i pazienti guariti, 10.699 i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 17.860: 7.425 nella Provincia di Bari; 1.907 nella Provincia di Bat; 1.202 nella Provincia di Brindisi; 4.187 nella Provincia di Foggia; 1.262 nella Provincia di Lecce; 1.750 nella Provincia di Taranto; 126 attribuiti a residenti fuori regione. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

 

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 505 nuovi contagi su 6.017 tamponi eseguiti, 7 i decessi. Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall'inizio della pandemia ammontano in tutto a 10.115, di cui: 3.318 a Trieste, 3.788 a Udine, 1.866 a Pordenone e 1.042 a Gorizia, alle quali si aggiungono 101 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione sono 4.594. Salgono a 35 i pazienti in cura in terapia intensiva e a 161 i ricoverati in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 394: 207 a Trieste, 90 a Udine, 86 a Pordenone e 11 a Gorizia. I totalmente guariti sono 5.127, i clinicamente guariti 59 e le persone in isolamento 4.339.

 

Abruzzo

«Sono complessivamente 10102 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall'inizio dell'emergenza.Rispetto a ieri si registrano 428 nuovi casi (di età compresa tra 1 e 96 anni). Dei nuovi casi, 183 sono riferiti a tracciamenti di focolai già noti.I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 70 (-5 rispetto a ieri), di cui 30 in provincia dell'Aquila, 4 in provincia di Pescara, 9 in provincia di Chieti e 27 in provincia di Teramo.Il bilancio dei pazienti deceduti registra 2 nuovi casi e sale a 542 (si tratta di un 71enne della provincia di Teramo e di una 83enne della provincia dell'Aquila). Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 3764 dimessi/guariti (+74 rispetto a ieri)». Lo comunica l'Assessorato alla Sanità della Regione Abruzzo.

«Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 5796 (+352 rispetto a ieri).Dall'inizio dell'emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 283894 test (+3303 rispetto a ieri).355 pazienti (+24 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 27 (+1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 5414 (+327 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl». «Del totale dei casi positivi, 2811 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+189 rispetto a ieri), 1882 in provincia di Chieti (+66), 2703 in provincia di Pescara (+38), 2486 in provincia di Teramo (+104), 68 fuori regione (+7) e 152 (+24) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza».

 

Sardegna

Altri 7 morti in Sardegna per il Covid-19: sono due uomini di 73 e 83 anni del Nord Sardegna, una donna e un uomo di 82 e 63 anni della Città Metropolitana di Cagliari, una donna di 82 anni della provincia di Oristano e una donna e un uomo di 85 e 92 anni del Sud Sardegna. Quasi 300 (298) sono i nuovi casi di positività registrati nell'aggiornamento dell'Unità di crisi regionale. I pazienti ricoverati salgono a 323, 40 quelli in terapia intensiva (+1), mentre in isolamento domiciliare ci sono 5.458 persone. I tamponi in più eseguiti sono stati 3.198. Dei 9.106 casi positivi complessivamente accertati, 1.796 (+51) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 1.466 (+50) nel Sud Sardegna, 776 (+44) a Oristano, 1.208 (+61) a Nuoro, 3.860 (+92) a Sassari.

 

Calabria

Nuovo balzo in avanti dei casi di positività in Calabria dove, nelle ultime 24 ore, ne sono stati individuati 239 (ieri erano 224) e dove si registra una nuova vittima che porta il totale a 114. Le persone testate, rispetto a ieri, sono 2.845 ed i tamponi fatti 2.852. I casi attivi sono 2.950 (+237) mentre quelli da inizio pandemia sono 4.863 a fronte di 268.922 soggetti testati e 271.839 tamponi eseguiti. Tornano a salire (+2) i ricoverati in terapia intensiva che adesso sono 9 e crescono anche i ricoverati in reparto, 142 (+8). Gli isolati a domicilio sono 2.799 (+227). I guariti 1.799 (+1). Sono questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute.

 

Basilicata

Centotrentuno dei 1.826 tamponi esaminati nelle ultime 24 ore in Basilicata sono risultati positivi: lo ha reso noto la task force regionale, aggiungendo che per il coronavirus è morta un'altra persona (ora sono 48, in totale, le vittime dell'epidemia in regione). I lucani «attualmente positivi sono 1.220» e 620 i guariti. Negli ospedali di Potenza di Matera sono ricoverate 81 persone e sette di loro sono in terapia intensiva. Dall'inizio dell'emergenza, in Basilicata sono stati analizzati 102.296 tamponi, 99.915 dei quali sono risultati negativi.

Ultimo aggiornamento: 3 Novembre, 15:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA