Covid, la campagna vaccinale in Italia funziona: dimezzati i contagi e calo di mortalità. Il report di Altems

Venerdì 7 Maggio 2021
Covid, la campagna vaccinale funziona: dimezzati i contagi e calo di mortalità. Il report di Altems

La campagna vaccinale in Italia comincia a dare i risultati tanto attesi. Dimezzata in 6 settimane l'incidenza dei contagi da Covid-19, ovvero il numero di nuovi casi, passando da 238 casi ogni 100.000 residenti di 6 settimane fa a 116 casi ogni 100.000 residenti. È in calo anche l'andamento dell'età dei contagiati, in particolare i contagi tra gli over 70 sono scesi all'11,1% rispetto alle altre classi di età nell'ultimo periodo considerato (12-25 aprile 2021); erano il 13,2% nel periodo 22 marzo-4 aprile 2021: segno che la campagna di vaccinazioni inizia a dare risultati. È quanto emerge, su Adnkronos, dal report settimanale dell'Alta Scuola di economia e management dei sistemi sanitari (Altems) dell'Università Cattolica, campus di Roma.

 

 

 

 

 

In calo la mortalità - Inoltre, nella settimana appena trascorsa risulta in calo anche la letalità (rapporto decessi su positivi): a livello nazionale, è pari a 2,94 per 1.000, in riduzione rispetto alla scorsa settimana analizzata (3,39 x 1.000). I dati più elevati di letalità si registrano in Molise, pari a 8,83 x 1.000, e in Liguria, pari a 6,36 x 1.000, nonostante siano ben lontani dal valore massimo registrato a marzo. Nell'ultima settimana, la mortalità ( rapporto decessi su popolazione) grezza apparente a livello nazionale è pari a 2,55%, in calo rispetto alla scorsa settimana analizzata (3,20%). Il dato più elevato si registra in Puglia, al 5,21%, seguita da Toscana al 4,12%. «Si sta assestando ormai nelle ultime settimane al rallentamento della diffusione del virus - afferma Americo Cicchetti, direttore Altems - come confermano le curve settimanali dell'incidenza, che nelle ultime 6 settimane è dimezzata. Se il trend di diffusione del virus continuerà a calare, mentre la nostra fiducia nelle vaccinazioni continuerà a crescere, così come le somministrazioni, saremo presto al giro di boa che ci permetterà di ritornare ad avere minori restrizioni nella nostra quotidianità», conclude.  

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA