Coronavirus, Ricciardi: «Prendere l'aereo? È una cosa ancora da non fare»

Mercoledì 24 Giugno 2020
Coronavirus, Ricciardi: «Prendere l'aereo? È una cosa ancora da non fare»

Coronavirus, Walter Ricciardi sconsiglia di prendere l'aereo: «È una cosa ancora da non fare». «Prendere un aereo? Negli Stati Uniti hanno intervistato oltre 500 colleghi epidemiologi facendolo loro questa domanda e la risposta della maggioranza è stata: 'forse, fra 6 mesi'. È un'esagerazione, ma di certo non è qualcosa da fare la prossima settimana», dice Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute e professore ordinario di Igiene generale e applicata all'Università Cattolica, presentando oggi il rapporto Osservasalute.

Ricciardi: «Il virus tornerà in autunno, portato dai giovani. Pandemia finita con 40 giorni consecutivi a zero contagi»

Coronavirus Roma: paziente positiva ricoverata a Casal Palocco, era stata dimessa dal San Raffaele. Lazio, 6 casi e un morto

Quanto alle strutture ricettive, secondo Ricciardi bisognerà fare molta attenzione alla pulizia degli ambienti, in quanto «se un infetto appoggia una mano contagiosa su un cuscino, oppure ci dorme, c'è il rischio di infezione».

 

Ultimo aggiornamento: 25 Giugno, 09:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci