Covid Italia, bollettino oggi 17 novembre: 32.191 nuovi casi e 731 morti. In terapia intensiva +120 ricoveri. I tamponi sono 208.458

Martedì 17 Novembre 2020
Covid Italia, bollettino oggi 17 novembre

Coronavirus, il bollettino di oggi, martedì 17 novembre 2020, in Italia. Nelle ultime 24 ore i nuovi contagi in Italia sono stati 32.191 con 208.458 tamponi effettuati (mentre ieri erano solo 152.000). Il rapporto tra test positivi su test totali è del 15,4%. I morti sono stati 731. Sono 120 i ricoveri in terapia intensiva oggi (3.612 in totale). La Lombardia ha il numero più alto di casi, con Veneto e Campania.

Nuovo Dpcm, ecco le regole

Dpcm, le Regioni spingono per aprire

Il rapporto tra positivi individuati e tamponi effettuati è di due punti e mezzo percentuale più basso rispetto a ieri (era al 17,92%). Secondo i dati del ministero della Salute, gli attualmente positivi sono saliti a 733.810, con un incremento rispetto a ieri di 16.026: di questi, 33.074 sono ricoverati nei reparti ordinari e 3.612 in terapia intensiva. I guariti e i dimessi dall'inizio dell'epidemia sono 457.798, 15.434 in più rispetto a lunedì.

Scarica qui il bollettino

Lombardia

Con 38.283 tamponi effettuati sono 8.488 i nuovi positivi in Lombardia con il rapporto tra positivi e tamponi stabile al 22% (ieri 22,8%). Raddoppiano i decessi rispetto a ieri, passando da 99 a 202 per un totale complessivo di 19.668 morti in regione dall'inizio della pandemia. I guariti/dimessi sono 4.018. Crescono i ricoverati in terapia intensiva (+39, 894) e negli altri reparti (+250, 8.151). Tra le zone più colpite ci sono sempre la città metropolitana di Milano con 2.356 nuovi casi, di cui 902 a Milano città, la provincia di Varese con 1.830, di Como con 1.024 e di Monza e Brianza con 894.

Toscana

In Toscana frena un po' l'aumento quotidiano dei nuovi positivi, più 2.361 (contro i 2.433 dell'ultima rilevazione), pari al 2,9% in più del totale di ieri e che oggi è di 84.197 da inizio pandemia. Ma la regione risale dall'8/o al 7/o posto per numerosità di casi con circa 2.258 contagiati per 100.000 abitanti (la media italiana è di circa 1.998 x100.000): le province con il tasso più alto sono Prato con 2.872 casi x100.000 abitanti, Pisa con 2.782, Massa Carrara con 2.679, la più bassa Grosseto con 1.275. L'età media dei nuovi casi è di 49 anni circa. Purtroppo si registrano anche 52 decessi in più - 28 uomini e 24 donne con un'età media di 83 anni - che portano il totale complessivo a 1.967. I guariti crescono del 7,7% e raggiungono quota 28.078 (33,3% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.363.146, 15.695 in più rispetto a ieri, di cui il 15% positivo.

 

 

Veneto

Crescita record dei decessi di malati Covid in Veneto, 100 in più rispetto a ieri. Il bollettino regionale riporta 2.967 vittime dall'inizio dell'epidemia (tra ospedali e case di riposo) a fronte dei 2.867 delle 24 ore precedenti. Un boom numerico che però, si apprende, risentirebbe del caricamento dei dati di decessi avvenuti anche in giorni precedenti. I nuovi positivi sono 3.214, per un totale di 105.966 infetti dall'inizio dell'epidemia.

Campania

Calano i positivi in Campania e calano anche i tamponi. Nelle ultime 24 ore, secondo quanto rende noto l'Unità di crisi della Regione Campania sono 3019 le persone contagiate (ieri ne erano 4079) su 16178 tamponi esaminati (ieri ne erano 25110). 2.604 sono gli asintomatici tra i positivi registrati. Diciannove i decessi (ieri ne risultavano 37 in tre giorni) , mentre aumentano di netto i guariti 1.788 (ieri erano 785). Questo, invece, il Report posti letto su base regionale: Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656; Posti letto di terapia intensiva occupati: 201; Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (posti letto Covid ed offerta privata); Posti letto di degenza occupati: 2.236.

Puglia

Su 6.228 test per l'infezione da Covid-19 sono stati registrati oggi in Puglia 1.234 casi positivi: 495 in provincia di Bari, 88 in provincia di Brindisi, 124 nella provincia BAT, 182 in provincia di Foggia, 94 in provincia di Lecce, 245 in provincia di Taranto, 7 residenti fuori regione, 1 caso di provincia di residenza non nota è stato riclassificato e attribuito. Sono stati registrati 36 decessi: 8 in provincia di Bari, 3 in provincia di Brindisi, 2 in provincia BAT, 16 in provincia di Foggia, 6 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione. I pazienti attualmente positivi sono 26.607.

Piemonte

Sono 73 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 9 verificatisi oggi. I casi di persone finora risultate positive al Covid-19 nella Regione sono 131.547 (+2.606 rispetto a ieri, di cui 812, il 31%, sono asintomatici). La suddivisione complessiva su base provinciale evidenzia, 11.457 Alessandria, 6.004 Asti, 4.623 Biella, 17.014 Cuneo, 9.664 Novara, 71.980 Torino, 4.863 Vercelli, 3.854 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 792 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1.296 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 384 (+6 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 5.150 (+ 76 rispetto a ieri).Le persone in isolamento domiciliare sono 68.252 I tamponi diagnostici finora processati sono 1.305.054 (+16.131 rispetto a ieri), di cui 694.889 risultati negativi.

Sardegna

Risalgono i decessi per Covid - 19 in Sardegna: sono 12 quelli registrati nell'aggiornamento dell'Unità di crisi regionale, 5 donne e 7 uomini di età compresa tra i 64 e i 93 anni. Delle nuove vittime, 4 erano residenti nella Città Metropolitana di Cagliari, 7 nella provincia di Sassari e una nel Sud Sardegna. I nuovi casi sono 502 nuovi, 512 i pazienti ricoverati in ospedale (+2), 64 (+1) in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 10.208, 203 quelle in più guarite. I tamponi eseguiti in più sono stati 3.653 Dei 16.096 casi positivi complessivamente accertati, 3.349 (+126) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 2.586 (+73) nel Sud Sardegna, 1.292 (+17) a Oristano, 2.500 (+150) a Nuoro, 6.369 (+136) a Sassari.


Calabria

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 320.121 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 325.886 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 11.070 (+680 rispetto a ieri), quelle negative 309.051». Sono questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute, che fanno registrare 353 ricoverati (5 meno di ieri), 53 persone in terapia intensiva (+8), 3.145 guariti/dimessi (+203) e 187 morti (+7).

Emilia Romagna

Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 93.285 casi di positività, 2.219 in più rispetto a ieri, su un totale di 22.381 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è oggi del 9,9%, rispetto al 17,6% di ieri. Si registrano 48 nuovi decessi: 20 in provincia di Bologna (9 donne rispettivamente di 69, 79, 81, 86, 87, 88, 91 anni e 2 di 85 anni; 7 uomini di cui 2 di 74 anni, uno di 78, uno di 80, 2 di 84 e uno di 85 anni; altre 4 donne nell'imolese, rispettivamente di 41 anni, 90 anni e 2 di 80 anni); 8 in quella di Reggio Emilia (3 donne, una di 64 anni e 2 di 86 anni, e 5 uomini di 84, 85, 87, 92, 93 anni); 7 in provincia di Modena (6 donne rispettivamente di 70, 84, 91, 92 e due 90enni, e un uomo di 96 anni), 7 in quella di Ravenna (3 donne di 77, 87 e 89 anni e 4 uomini di 73, 74, 82 e 92 anni), 3 in quella di Parma (tutte donne, rispettivamente di 81, 83 e 91 anni); uno a Piacenza (un uomo di 88 anni), uno a Ferrara (un uomo di 87 anni) e uno in provincia di Forlì-Cesena (un uomo di 79 anni di Cesenatico).

Abruzzo

Sono complessivamente 20.552 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo da inizio emergenza. Rispetto a ieri si registrano 729 nuovi casi (di età compresa tra 2 e 97 anni).I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 82, di cui 23 in provincia dell'Aquila, 13 in provincia di Pescara, 26 in provincia di Chieti, 20 in provincia di Teramo. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 13 nuovi casi e sale a 703 (di età compresa tra 62 e 98 anni, 2 in provincia dell'Aquila, 2 in provincia di Pescara, 7 in provincia di Teramo e 2 in provincia di Chieti).

 

 

Umbria

Evidenzia un calo di nove ricoverati Covid negli ospedali dell'Umbria, oggi 438 contro i 447 di ieri, 70 dei quali in terapia intensiva, due in meno, l'aggiornamento odierno della Regione Umbria sulla pandemia. Registrati 351 nuovi casi, 19.510 totali, a fronte di 5.603 tamponi analizzati, 367.077 dall'inizio della pandemia. Con un indice di positività sceso al 6,26 per cento contro il 37,4% di ieri. Ancora alto comunque il numero delle vittime, 13 nelle ultime 24 ore, 275 totali, mentre i guariti sono stati 333, 7.986 complessivi. Gli attualmente positivi sono quindi 11.249, cinque più di ieri.

Basilicata

In Basilicata (zona arancione e con tutte le scuole da oggi e fino al 3 dicembre in Dad) continuano ad aumentare i contagi da coronavirus. Ieri sono stati processati 2.371 tamponi: ne sono risultati positivi 295, tra i quali 266 residenti in regione, il cui totale ha così raggiunto quota 4.157 a fronte dei 3.906 dell'aggiornamento di 24 ore prima. Nel bollettino diffuso dalla task force regionale non sono segnalati decessi (il totale delle vittime resta quindi fermo a 85) mentre sono 15 le guarigioni (884 dall'inizio della pandemia). Notevole, per la piccola Basilicata, è anche l'aumento del numero dei ricoverati, salito da 167 a 180, mentre sono 30 rispetto ai 27 del giorno prima le persone in terapia intensiva. Dall'inizio della pandemia, in Basilicata sono stati analizzati 130.005 tamponi, di cui 123.798 risultati negativi.

Sicilia

Torna a salire il numero dei contagi in Sicilia. Sono 1.698 i nuovi positivi al Covid registrati oggi (oltre duecento in più rispetto a ieri) anche se aumentano in parallelo i tamponi, 10.774 (oltre 2 mila in più). Il bollettino giornaliero registra anche 39 nuovi decessi, mentre l'andamento dei ricoveri si mantiene stabile con un incremento di poche unità, 1.732 pazienti dei quali 227 in terapia intensiva. I guariti sono 668. A incidere positivamente sull'aumento dei controlli è lo screening a tappeto con i tamponi rapidi, promosso dalla Regione con il sistema dei drive in. 

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 536 nuovi contagi da Covid-19, pari al 9,04% dei 5.926 tamponi eseguiti, e sono stati registrati 10 decessi. Lo ha comunicato il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall'inizio della pandemia ammontano in tutto a 19.929, di cui: 5.447 a Trieste, 8.116 a Udine, 3.821 a Pordenone e 2.296 a Gorizia, alle quali si aggiungono 249 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione sono 10.584. Scendono a 44 i pazienti in cura in terapia intensiva, mentre salgono a 454 i ricoverati in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 556, con la seguente suddivisione territoriale: 252 a Trieste, 155 a Udine, 131 a Pordenone e 18 a Gorizia. I totalmente guariti sono 8.789, i clinicamente guariti 163 e le persone in isolamento 9.923.

Valle d'Aosta

Quattro nuovi decessi, che portano il totale a 257, e 2163 casi positivi attuali, - 103 rispetto a ieri, di cui 152 ricoverati in ospedale, 17 in terapia intensiva, e 1994 in isolamento domiciliare. Sono i dati dell'epidemia da Covid 19 in Valle d'Aosta resi noti oggi dal bollettino di aggiornamento sanitario della Regione. I casi positivi totali sono 5499 (+154), i guariti 3079, i tamponi effettuati fino ad oggi 51410.

Trentino

Sono 276 i nuovi casi positivi in Trentino, di cui 105 con più di 70 anni, su 1.624 tamponi effettuati. I ricoveri in ospedale sono 37 in più, per un totale di 388 pazienti, più altri 35 in terapia intensiva. Sono tre i decessi. I positivi tra gli operatori sanitari sono 180 casi tra i dipendenti dell'Azienda sanitaria e 135 operatori delle Rsa. 
 

Video

Ultimo aggiornamento: 18 Novembre, 08:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA