Roma, i cinghiali ormai sono le star dei social: e lo sdegno è bipartisan

Martedì 20 Luglio 2021 di Marco Pasqua
Roma, i cinghiali ormai sono le star dei social: e lo sdegno è bipartisan

Sembrano essere diventati un fenomeno social: i cinghiali, mamma, papà e, spesso, pargoli al seguito. Su Instagram e Facebook si susseguono foto e video di questi animali sorpresi a scorrazzare per le vie della capitale, spesso senza avere alcuna paura degli umani. Contro di loro, sembra esserci sdegno bipartisan: tutti li associano, tra l'altro, alla pessima raccolta dei rifiuti e, quindi, al degrado. Qualche esempio social. L'ultimo video arriva da un giovane militante della Lega, Alessandro Maria Terra, che a piazza Igea ha immortalato un numero impressionante di cinghiali: otto, un'intera famiglia, che tranquillamente era a spasso in strada. Sul fronte giovani, ecco Giovanni Crisanti, fondatore dell'Associata - area più dem - che, da residente nella zona Cassia, ha un'assidua frequentazione casuale con i cinghiali, come documentano gli incontri ravvicinati catturati sul suo Instagram. Il problema, però, è serio e una soluzione in vista, ad oggi, non c'è. Come spiega Emanuela Bignami, animalista storica, «bisognerebbe sperimentare la sterilizzazione» o, in alternativa, «creare dei centri di recupero dove poter far crescere i cinghiali». «La cui popolazione, va ricordato, è stata incrementata dall'uomo per fini venatori», chiosa la Bignami.

marco.pasqua@ilmessaggero.it

 

Ultimo aggiornamento: 11:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA