Ecco i cani che nessuno vuole: via agli spot per farli adottare

Martedì 7 Gennaio 2020 di Marco Pasqua
Ecco i cani che nessuno vuole: via agli spot per farli adottare

C’è Vitellozzo, un nome che racconta bene le sue dimensioni. Non è proprio piccolissimo e, quindi, non è uno dei più fortunati, al canile della Muratella. Chi, infatti, vuole adottare un cane, lo cerca quasi sempre “di taglia piccola” e, purtroppo, Vitellozzo è tutto fuorché mini. È entrato in canile quando aveva 5 anni e ora ne ha 12: 7 anni dentro ad una gabbia, nonostante la sua bontà, la sua passione per le coccole e la voglia di giocare. Poi c’è Max, un meticcio di due anni: è arrivato al canile due anni fa, con il Morbo di Addison a causargli delle crisi epilettiche. E nessuno che voglia aprirgli le porte della sua casa. E che dire di Maria e Baldo, compagni di box? La prima è entrata in canile un anno fa; l’altro, 7 anni, di cui 5 passati in un canile.

Sono solo alcuni dei protagonisti della campagna “Apri il cancello”, promossa proprio dalla struttura e patrocinata dall’Assessorato al Verde e al Benessere Animale di Roma Capitale, nel tentativo di dare una casa agli animali con le storie più “complesse” e che magari non vengono subito notati da chi ha scelto di condividere la propria vita con un cane. I video con i racconti e le loro immagini si trovano sulla pagina https://www.facebook.com/canilemuratella/. 


marco.pasqua@ilmessaggero.it

Ultimo aggiornamento: 12:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci