Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Roma, pensionato spacciatore a Tor Bella Monaca nascondeva cocaina nelle scarpe

Nella rete dei militari anche un tunisino e una donna egiziana: "procacciavano" clienti

Lunedì 15 Agosto 2022 di Giovanni Sofia
Roma, pensionato spacciatore a Tor Bella Monaca nascondeva cocaina nelle scarpe

Lo hanno sorpreso a spacciare eroina a Tor Bella Monaca. Aveva appena ceduto alcune dosi a un giovane avventore, uscito con la droga dal suo appartamento. Per questo l'altro pomeriggio, intorno alle 16.30, i carabinieri hanno arrestato un 68enne.

Giovane turista soccorsa in strada a Roma: «Drogata per violentarmi»

Notando l'episodio, i militari sono entrati nell'abitazione, dove viveva da solo, ed ecco la sorpresa. Non solo sostanze stupefacenti, ma anche 29mila euro in contanti. Una cifra spropositata per il pensionato, con un passato da decoratore di interni, e anche diversi precedenti, giudicata quindi dai militari provento dell'attività di pusher.

Rossana Di Lorenzo, morta l'attrice: dalla moglie di Alberto Sordi a Erminia di Vacanze di Natale, chi era

LA PERQUISIZIONE

Così nei suoi confronti sono scattate le manette. Nell'abitazione, nascosti all'interno di diversi paia di scarpe, sono stati recuperati otto involucri contenenti, in totale, 85 grammi di eroina, altri cinque pacchetti con 44 grammi di cocaina, oltre ovviamente alla grossa quantità di denaro contante e materiale usato per confezionare lo stupefacente.

Formentera, l'influencer "Er Brasile" «drogato e derubato» in discoteca: «Mi hanno messo qualcosa nel drink»

Un blitz che si inserisce all'interno della più ampia attività di controllo condotta dai carabinieri nel quartiere e finalizzata a prevenire episodi di degrado, ma soprattutto reati. In seguito alle verifiche, in manette sono finite complessivamente sette persone.

Sesso e droga sui Monti Lattari, triangolo hot con la coca. Giallo da 100mila euro

 


I CONTROLLI

Tra loro un tunisino di 33 anni, già noto alle forze dell'ordine e nei confronti del quale gravava la misura dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. L'uomo è stato trovato con undici dosi di cocaina e 540 euro, anche questi ritenuti provento dello spaccio. Arrestato anche un altro 68enne romano, trovato con nove dosi di hashish e 95 euro.

Non finisce qui, perché nella rete dei carabinieri sono finiti anche una donna italiana di 35 anni e un 24enne di origine egiziana, che agivano insieme, nel tentativo di piazzare ai clienti la droga. Lei cercava avventori, lui, intanto, era impegnato a guardarle le spalle agendo come se fosse una vedetta. Con loro, avevano 26 dosi di cocaina pronte per essere cedute, due di eroina e 520 euro in contanti.

Lo stesso meccanismo era stato usato, nel vano tentativo di eludere i controlli, da due romani, rispettivamente di 43 e 32 anni, scoperti invece dai carabinieri con 16 involucri pieni di cocaina. Ai due, come agli altri, sono stati sequestrati anche 255 euro.

L'EVASIONE

Più grave la posizione del 32enne, il quale, secondo quanto emerso da ulteriori verifiche, si sarebbe dovuto trovare rinchiuso ai domiciliari nella sua abitazione, da cui, come è facile immaginare, si era allontanato senza un'autorizzazione. È il motivo per cui dovrà adesso rispondere anche del reato di evasione.

Ultimo aggiornamento: 20 Settembre, 19:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA