Roma, incidente nella notte sulla Nettunense: due ventenni in fin di vita

In una delle auto c’erano due sorelle nell’altra un ragazzo. Dinamica al vaglio

Venerdì 21 Gennaio 2022 di Luigi Biagi
Incidente nella notte sulla Nettunense: due giovani in fin di vita

Grave incidente sulla via Nettunense che collega l’hinterland di Roma al litorale. Dalla notte tra giovedì e ieri un ragazzo e una ragazza di Lanuvio sono ricoverati in ospedale ad Ariccia in prognosi riservata. Un’altra giovane si trova in una struttura ospedaliera di Aprilia con vari traumi e fratture. Tutti e tre stanno pagando il prezzo di un violento incidente stradale avvenuto verso le 23.30. La dinamica dello scontro farebbe pensare a cause legate al manto stradale reso scivoloso dalla pioggia che era caduta sull’asfalto nel pomeriggio. Ma non si escludono altri fattori. A scontrarsi sono stati una Fiat Punto e una Toyota Aygo con a bordo due sorelle, una di 20 e l’altra di 18 anni. Alla guida della Punto c’era un ragazzo di 28 anni che stava viaggiando in direzione Aprilia, per rincasare nella zona di Campoleone. Anche le ragazze tornavano a casa, guidando nel senso opposto per raggiungere l’abitazione tra Genzano e Lanuvio.

 

 

LA RICOSTRUZIONE 

L’impatto tra la Punto e la Toyota è avvenuto tra il quindicesimo e il sedicesimo chilometro della Nettunense, all’uscita di una curva. È stato un semi-frontale che ha distrutto le macchine: sono dovute intervenire tre ambulanze e due squadre dei vigili del fuoco, una di Marino e l’altra di Velletri, per estrarre i feriti dalle lamiere. Tutti erano vivi, anche se in gravissime condizioni. I due conducenti - la ragazza di 20 anni e il ragazzo di 28 - hanno riportato le lesioni più gravi. Entrambi sono stati trasportati d’urgenza al Nuovo Ospedale dei Castelli Romani dalle ambulanze del 118. I due sono in prognosi riservata e lottano per rimanere in vita. L’altra ragazza, la più giovane dei tre, che era seduta al posto del passeggero nella Toyota, è ricoverata alla clinica “Città di Aprilia”, con traumi e qualche osso rotto. Non è in pericolo di vita. 

Nella cittadina dei Castelli Romani ci si interroga su come tutto ciò possa essere accaduto. A fare luce sulla vicenda ci stanno pensando i carabinieri di Lanuvio. Da una prima ricostruzione, la Punto guidata dal ventottenne, un tatuatore di Campoleone, potrebbe aver invaso la corsia opposta a causa del fondo stradale reso scivoloso dalla pioggia pomeridiana. Per fugare ogni dubbio sono state anche disposte le analisi per verificare la presenza di alcol e altre sostanze nel sangue dei due conducenti. Le sorelle, di buona famiglia e con un fratello, sono attive nel sociale e vicine al mondo dello scoutismo, sono appassionate di montagna e di musica. Tutte e tre le persone coinvolte nell’incidente si sono trovate, evidentemente, al posto sbagliato al momento sbagliato. 

 

 

 

Ma non sono state le uniche di quel giovedì di pioggia nei Castelli Romani. Su un’altra arteria castellana spesso nota per incidenti, la via dei Laghi, un altro scontro ha portato un’altra persona in ospedale. È avvenuto verso le 17.30 nei pressi della rotatoria della “Foresta”, nel territorio di Rocca di Papa, sotto la pioggia. Un uomo di Velletri è finito al pronto soccorso per accertamenti. L’altra persona coinvolta non ha riportato lesioni ma è rimasta contusa e sotto shock. Anche in questo caso potrebbero aver avuto un ruolo le condizioni della carreggiata. Sull’asfalto è stata infatti trovata una chiazza di liquido oleoso, forse gasolio perso da un camion. La zona non è comunque nuova a insidie del genere. Proprio l’altro ieri sulla stessa provinciale, nei pressi del convento di Palazzolo, alcuni automobilisti sono finiti fuori strada dopo che gli pneumatici sono slittati. Per loro, fortunatamente, nessuna conseguenza rilevanti. 


 

Ultimo aggiornamento: 22 Gennaio, 09:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA