Pfizer, nel Lazio prime dosi slittano dal 22 luglio. E i richiami fissati a 21 giorni

Giovedì 1 Luglio 2021 di Camilla Mozzetti
Pfizer, nel Lazio prime dosi slittano dal 22 luglio. E i richiami fissati a 21 giorni

Il freno è stato tirato: da ieri il Lazio ha sospeso le prenotazioni per le prime dosi Pfizer ma c'è una novità: i richiami - non appena riapriranno gli slot per gli appuntamenti - saranno fissati a 21 giorni e non più a 35. Ora però vige un imperativo: i conti si fanno sulle scorte dei vaccini arrivati e contando le 360 mila dosi consegnate a ieri si devono al momento garantire le seconde dosi. Sia a chi deve portare a termine il ciclo vaccinale avendo già ricevuto in prima somministrazione Pfizer sia a chi, invece, sceglierà l'eterologa dopo la prima dose con AstraZeneca.

Oltre alla sospensione - che lo stesso assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato aveva definito «inevitabile» proprio per la contrazione sulle consegne dei vaccini - ci sarà uno slittamento delle prime dosi prenotate per la settimana dall'11 al 15 luglio. Queste persone riceveranno un sms sul cellulare che le informerà sui nuovi appuntamenti previsti dal 18 al 22 luglio. Ed è da quest'ultima data che riprenderanno anche le nuove prenotazioni con una novità.

Pfizer, le novità

Il Lazio sta pensando di anticipare i richiami Pfizer per gli utenti che dovranno vaccinarsi dalla fine di luglio a 21 giorni e non più a 35 ristabilendo l'intervallo di tempo originario tra la prima e la seconda somministrazione. Già sul vaccino AstraZeneca - che resta libero a chiunque lo chiedesse sia per la prima dose che per il richiamo anche agli under 60 - la Regione qualche giorno fa aveva annunciato la riduzione dei tempi di attesa tra la prima e la seconda somministrazione portando l'intervallo da 12 a 8 settimane. Nel caso di Pfizer il ripristino di 21 giorni produrrà benefici anche in vista della riapertura delle scuole. Per gli studenti dai 12 ai 16 anni, esclusi coloro che sono stati vaccinati con Pfizer durante i Junior open day, le vaccinazioni riprenderanno dai medici di famiglia e dai pediatri di libera scelta a partire dalla terza settimana di agosto.

 

La comunicazione

Le Asl hanno già iniziato a scrivere ai camici bianchi annunciando loro la sospensione delle consegne dei vaccini Pfizer e Moderna (esclusi quelli per i richiami) fino a dopo Ferragosto. E facendo i conti, dunque, tra la ripresa della scuola - fissata nel Lazio al 13 settembre - e l'avvio della vaccinazione di massa tra gli studenti non prima del 23 agosto i richiami a 21 giorni garantirebbero una ripresa con ampi margini di copertura vaccinale. Di certo più di 200 mila studenti non saranno vaccinati tutti il 23 agosto ma al ritorno in classe - almeno è questo l'obiettivo - tutti coloro che diranno sì (e si spera sia un numero elevato) avranno ricevuto almeno la prima dose. Sul fronte di Moderna invece - dove le consegne anche nel mese di luglio non subiranno variazioni - la Regione promette l'erogazione di questo vaccino alle farmacie, che ora somministrano solo Johnson&Johnson, a partire dalla metà di luglio.

 

 

 



 

Ultimo aggiornamento: 08:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA