Roma, ingoia 14 ovuli di eroina per sottrarsi ai controlli: pusher arrestato

Venerdì 1 Marzo 2019
Controlli dei carabinieri al Pigneto

Ha ingerito ovuli di eroina per sottrarsi ai controlli del carabinieri. Un 23enne nigeriano è riuscito così a nascondere ben 14 involucri per un totale di 154 grammi di eroina. I carabinieri di San Pietro lo hanno fermato a bordo dell’autobus linea 105 all’altezza di piazza del Pigneto. Scesi dal mezzo il nigeriano ha ingerito alcuni involucri rapidamente, ma il suo gesto è stato notato dai militari che lo hanno fermato e portato in ospedale, al “Santo Spirito in Sassia”, dove, a seguito di esame radiologico, è risultato occultare nello stomaco 14 involucri ovoidali che, una volta espulsi, hanno permesso di recuperare e sequestrare ben 154 g di eroina. Nelle tasche dell’arrestato sono stati trovati anche 120 euro, ritenuti provento dell’attività illecita. Il 23enne è stato portato in caserma e trattenuto nelle camere di sicurezza, in attesa del rito direttissimo.


Nel corso di controlli tra Tor Bella Monaca e Tor Vergata i carabinieri hanno arrestato 10 persone e sequestrato oltre 1,8 kg di droga. Madre e figlio, cittadini romani di 57 e 25 anni, nascondevano in camera da letto 16 panetti di hashish del peso complessivo di 1,8 kg, oltre 50 dosi di cocaina e 2.800 euro. Nell'appartamento di via Villarosa il giovane era agli arresti domiciliari. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA