Lotteria, a Monteverde vinti 1,5 milioni di euro: «È un abitante della zona»

Mercoledì 8 Gennaio 2020 di Andrea Nebuloso

«Se mi ha chiamato qualcuno per ringraziarmi? In verità è da ieri mattina che ricevo insulti dagli altri clienti ai quali abbiamo venduto i biglietti vicini a quello vincente». Fiore William è il titolare della fortunata tabaccheria di via Federico Ozanam, in zona Monteverde, dove è stato venduto il biglietto che si è accaparrato il terzo premio della Lotteria Italia dal valore di un milione e cinquecentomila euro e dove ne è stato acquistato un altro dalla vincita di ventimila euro. «Abbiamo saputo la notizia non direttamente la sera dell'estrazione ma il giorno non appena alzata la serranda racconta ancora il proprietario fra l'emozionato e il divertito . È entrata infatti nella ricevitoria una nostra cliente tutta incavolata (il termine che usa in verità è un altro, più colorito ndr). Ci ha mostrato il suo tagliando due numeri avanti a quello fortunato. Me lo potevate vendere a me ci ha detto. Allora li abbiamo capito e siamo andati a ricercare la matrice vincente».

Lotteria Italia, premiati tre biglietti dello stesso carnet: un caso su un miliardo di miliardi

L'IDENTIKIT
Il padre Fulvio accanto a lui annuisce e azzarda una previsione: «Sospetti su chi ha vinto non ne abbiamo e comunque nel caso non lo diremmo, ma siamo quasi sicuri che è uno del quartiere. Il 90% dei nostri clienti infatti abita in zona». Nella tabaccheria, lungo la via che sale da Donna Olimpia verso piazza San Giovanni di Dio, è quasi come una festa rionale. La notizia, in un attimo, si è sparsa nella zona, uno dei quartieri rimasti a misura d'uomo (e anche di condomini dove la gente più o meno si conosce) e da ieri pomeriggio è un viavai di persone.
Solo la signora Angela in compagnia del figlio casca dalle nuvole. «Oddio non lo sapevo, a questo punto devo andare a controllare il biglietto a casa». Ma l'illusione di poter essere lei la fortunata vincitrice dura un attimo. «In verità non mi ricordo neanche se l'ho comprato qui il tagliando. Che farei se arrivassi a casa e mi accorgessi di aver vinto? Dopo essere svenuta cercherei innanzitutto di capire come prendere i soldi, poi mi comprerei una casa e aiuterei mia sorella». Fra risate e supposizioni il pensiero che accomuna tutti è comunque uno solo: «Speriamo che ha vinto chi ne ha davvero bisogno», dicono in coro.

NESSUNA TELEFONATA
«Comunque ringraziamenti non ne ho ricevuti conclude Fiore William ma preferirei se mi chiamassero per chiedermi il codice Iban...». Una mancia, una provvigione, un ringraziamento inq uesti casi va benissimo anche se anonimo.
Del resto la Lotteria Italia di soldi nella Capitale con l'estrazione dell'Epifania ne ha distribuiti tanti. Sono 2,5 milioni di euro in totale quelli vinti nella provincia di Roma. Oltre al terzo premio ci sono state infatti altre cinque vincite da 100mila euro ciascuna, delle quali quattro a Roma a piazza Fernando De Luca a Nuovo Salario, poi piazza San Giovanni Bosco a Cinecittà, in largo Guido Mazzoni (l'autostazione della Tiburtina) e via Enrico Ferri alla Romanina e una a Frascati. A queste vanno aggiunte altre ventotto vincite di terza categoria da 20mila euro con ben ventitre che sono state centrate in città e le altre a Velletri, Pomezia, Ardea, Tivoli e Civitavecchia. A Roma, infine, come ha ricordato Agipronews, il primo premio si è fermato l'ultima volta nel 2014.
In precedenza, nell'edizione 2008, ha fatto scalpore il mancato ritiro della vincita da 5 milioni di euro, messo in palio l'anno successivo e vinto di nuovo nella Capitale. Magari, dopo la vincita milionaria di Monteverde, sarà per la prossima volta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci