Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ladispoli, accoltella moglie (in pericolo di vita) e figlia 17enne dopo una lite. L'uomo ha poi provato a uccidersi

La lite è avvenuta in un piccolo bagno dell'appartamento alle porte di Roma

Giovedì 21 Aprile 2022 di Emanuele Rossi
Ladispoli, accoltella moglie (in pericolo di vita) e figlia 17enne dopo una lite. L'uomo ha poi provato a uccidersi

Ladispoli, prima la lite in famiglia, all'alba, poi l'uomo ha preso un coltello da cucina colpendo la moglie e la figlia diciassettenne, che si stava preparando per andare a scuola. Infine il 49enne Fabrizio Angeloni si è inferto una coltellata all'addome.

 

Dramma familiare questa mattina a Ladispoli (litorale a Nord di Roma), intorno alle 7, in una palazzina di via Milano, sopra al centro anziani. Gravissima la moglie, 48 anni, insegnante di inglese, trasportata al San Camillo in eliambulanza mentre la figlia, anche lei in codice rosso, si trova ora al Bambino Gesù di Palidoro. L'elisoccorso è atterrato di nuovo verso le 8 anche per raccogliere il progettista meccanico dell'Infn (Istituto nazionale di fisica nucleare) che si è ferito gravemente: ora è ricoverato al Policlinico Gemelli. L'uomo è molto conosciuto nella zona del litorale.

 

I carabinieri sono intervenuti in forze, le indagini sono state affidate alla compagnia di Civitavecchia e ai militari della stazione di Ladispoli.

Uccide il figlio a Varese, le denunce della moglie per maltrattamenti mai arrivate in tribunale

Tra i primi a prestare soccorso alla famiglia i vigili del fuoco di Cerveteri che tuttavia non si attendevano un tale scenario, insieme a loro due pattuglie di carabinieri, da Civitavecchia e da Ladispoli e gli equipaggi di tre ambulanze più l'elisoccorso.

Da quel che si è appreso l'epilogo tragico della lite è avvenuta in un piccolo bagno dell'appartamento al secondo piano della palazzina che a pianterreno ospita un centro anziani. Alcuni pensionati stamattina avrebbero dovuto partecipare a una corso di ginnastica, ma hanno trovato la zona circondata dalle forze dell'ordine.

Video

Ultimo aggiornamento: 23:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA