Covid Lazio, bollettino oggi 30 ottobre: 2.246 casi (1.073 a Roma) e 17 morti. Nelle scuole già 3.700 positivi

Venerdì 30 Ottobre 2020
Covid Lazio, bollettino oggi 30 ottobre:

La situazione dei contagi da Coronavirus nel Lazio, nel bollettino di oggi 30 ottobre. Oltre 25mila i tamponi processati, 2.246 i nuovi casi positivi. Per la prima volta sopra i duemila nella Regione. Sono 17 i morti e 194 i guariti. Il rapporto tra positiviti e tamponi è a 8,8%. I nuovi contagiati a Roma sono 1.073. 

 

 

Roma e provincia

Nella Asl Roma 1 sono 466 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi a domicilio e ottantuno sono ricoveri. Si registrano sei decessi di 71, 80, 80, 82, 94 e 96 anni con patologie.

Nella Asl Roma 2 sono 468 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Centocinquanta i casi individuati su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano cinque decessi di 69, 79, 89, 89 e 90 anni con patologie.

Nella Asl Roma 3 sono 139 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Venti sono ricoveri.

Nella Asl Roma 4 sono 58 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Tre sono ricoveri e un caso individuato in fase di pre-ospedalizzazione.

Nella Asl Roma 5 sono 105 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto.

Nella Asl Roma 6 sono 295 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 81 anni con patologie. Nelle province si registrano 715 casi e sono cinque i decessi nelle ultime 24h.

 

Nelle scuole 3.700 i positivi totali

Ad oggi i casi positivi registrati nelle scuole della Regione sono stati 3.700 di cui 3.007 studenti e 693 del personale scolastico. Le scuole con focolaio sono 138, 11 quelle chiuse dalle Asl temporaneamente per le operazioni di sanificazione.

Covid Lazio, la situazione dei contagi in provincia di Viterbo

Nuovo picco del Covid nel Viterbese: sono 224 i casi accertati di positività comunicati oggi dalla sezione di Genetica molecolare di Belcolle alla Asl di Viterbo. Di questi ben 68 a Viterbo, anche questo un nuovo record. Gli ultimi referti di positività sono collegati a tamponi eseguiti su cittadini residenti o domiciliati poi nei seguenti comuni: 16 a Tarquinia, 14 a Civita Castellana, 12 a Capranica, 12 a Montefiascone, 9 a Gradoli, 5 a Castel Sant’Elia, 7 a Tuscania, 6 a Vetralla, 5 a Grotte di Castro, 5 a Montalto di Castro, 5 a Vasanello, 5 a Vitorchiano, 4 a Bomarzo, 4 a Soriano nel Cimino, 4 a Vignanello, 4 a Fabrica di Roma, 3 a Orte, 3 a Bolsena, 3 a Piansano, 3 a Vallerano, 3 a Canino, 2 a Canepina, 2 a Carbognano, 2 a Sutri, 2 a Ronciglione, 2 a Capodimonte, 2 a Valentano, 2 a Nepi, 2 a Oriolo Romano, 2 a Marta, 2 a Monterosi, 1 a Bassano in Teverina, 1 a Calcata, 1 a Castiglione in Teverina, 1 a Cellere.

Dei casi odierni 98 presentano un link epidemiologico con casi precedentemente accertati e già isolati, 114 sono collegati a persone che hanno dichiarato di essere sintomatiche al drive in, 12 sono tamponi eseguiti a seguito di un test antigenico. 217 stanno trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio, 7 sono attualmente ricoverati presso l’ospedale Belcolle. Inoltre, i 9 casi di positività accertati nel comune di Gradoli sono ospiti della casa di riposo Villa Daniela. In totale i casi di positività al Covid residenti o domiciliati nella Tuscia, salgono a 2.975 di cui 67 sono i casi accertati in strutture extra Asl. La Asl comunica inoltre il decesso, avvenuto nelle ultime 24 ore, di 3 pazienti ricoverati nelle strutture covid di Belcolle: 1 cittadino di Vetralla di 87anni, 1 cittadina di 54 anni di Montefiascone e 1 cittadina di 85 anni di Viterbo.

Oggi è stata comunicata la guarigione di 15 pazienti residenti, o domiciliati nei seguenti comuni: 3 a Viterbo, 3 a Nepi, 2 a Sutri, 2 a Montefiascone, 1 a Capranica, 1 a Soriano nel Cimino, 1 a Ischia di Castro, 1 a Civita Castellana, 1 a Corchiano. Al momento, delle persone refertate positive al Coronavirus: 29 sono ricoverate nel reparto di Malattie infettive, 8 ricoverate presso la Terapia intensiva COVID di Belcolle, 34 ricoverate presso la Medicina civid di Belcolle, 2 sono ricoverate in una struttura sanitaria extra Asl, 2101 stanno trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio. Sale a 751 il numero delle persone negativizzate, 50 sono le persone decedute, a cui occorre aggiungere il paziente residente nella Tuscia e deceduto in una struttura ospedaliera fuori provincia. Dall’inizio dell’emergenza COVID, nella provincia di Viterbo sono stati effettuati 47.832 tamponi, 853 nelle ultime 24 ore. Ad oggi i cittadini che hanno concluso il periodo di isolamento domiciliare fiduciario sono 6.640.

 

Covid Lazio, nei drive-in arrivano i medici militari

Questa mattina all'Inmi Spallanzani di Roma si è svolta la formazione di team composti da 19 medici e 38 infermieri militari del Coi-Comando operativo interforze della difesa, che entreranno in campo per rafforzare il lavoro dei drive in di tutte le Asl. «I militari italiani, l'Esercito, con i suoi ragazzi e ragazze, ancora una volta sono nelle strade con professionalità e amore per il Paese. Li ringrazio uno ad uno a nome di tutti». Lo sottolinea il direttore sanitario dell'Inmi Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, che auspica «un allargamento del progetto su tutto il territorio nazionale».

Covid Lazio, aumentano i contagi tra le forze dell'ordine

È cresciuto del 45% il numero dei poliziotti contagiati dal coronavirus nel mese di ottobre su tutto il territorio nazionale. Dall'inizio dell'emergenza al 28 di ottobre sono risultati positivi 1.600 poliziotti, 493 solo nell'ultimo mese. Sono i dati che, a quanto apprende l'Adnkronos, emergono dal report della Direzione centrale di Sanità del Dipartimento di pubblica sicurezza. Nell'ultimo mese non ci sono state vittime, sul totale dei contagiati (493) 420 sono stati sottoposti a isolamento domiciliare (+91%) e sei sono stati ricoverati in ospedale (+55%). In totale dall'inizio della pandemia sono morti con covid-19 tre poliziotti, 17 sono dovuti ricorre al ricovero in ospedale e la maggior parte, 884 sono stati in isolamento domiciliare. In testa per numero di contagiati tra i poliziotti da inizio emergenza a oggi c'è la Regione Lazio, dove si sono registrati 328 casi, seguita dalla Lombardia con 294, dalla Campania con 163 e dall'Emilia Romagna con 138. Seguono Piemonte con 121 e Veneto con 110. Le regioni con il minor numero di casi sono il Molise con 4 contagiati e la Basilicata con 5.

Ultimo aggiornamento: 17:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA