Coronavirus Lazio, bollettino: oggi 1.281 casi (520 a Roma) e 61 morti. Rapporto tra positivi e tamponi al 10%

Mercoledì 20 Gennaio 2021
Coronavirus Lazio, bollettino: oggi 1.281 casi (520 a Roma) e 61 morti. Rapporto tra positivi e tamponi al 10%

Nel Lazio su oltre 12 mila tamponi (-278) e oltre 16 mila antigenici per un totale di quasi 29 mila test, si registrano 1.281 casi positivi (+181), 61 decessi (+2) e +3.267 i guariti. Aumentano i casi e i decessi, mentre diminuiscono i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 4%. I casi a Roma città sono a quota 520.

 

App Immuni, nel Lazio nuovo sistema per migliorare le registrazioni dei positivi

Roma, mappa contagi quartieri: allarme Centocelle (2.106 casi), soffre Montesacro, bene Flaminio

 

 

I dati

 

Su oltre 12 mila tamponi (meno 278 rispetto a ieri) e oltre 16 mila antigenici, per un totale di quasi 29 mila test, nel Lazio, dunque, si registrano oggi 1.281 nuovi casi positivi al Covid-19 (più 181 rispetto a ieri), di cui 520 a Roma. Inoltre, si registrano 61 decessi (più 2 rispetto a ieri) e più 3.267 guariti. È quanto emerge dal report delle Aziende sanitarie locali del Lazio reso noto al termine della task force regionale dei direttori generali delle Asl, Aziende ospedaliere, policlinici universitari e ospedale pediatrico Bambino Gesù, che si tiene in videoconferenza con l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato.

«Aumentano i casi e i decessi, mentre diminuiscono i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 10 per cento, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 4 per cento. I casi a Roma città sono a quota 500», commenta l'assessore D'Amato.

Nel dettaglio delle Aziende sanitarie locali, la Asl Roma 1 registra 193 casi positivi al Covid-19 nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Mentre 21 casi sono ricoveri. Si registrano 12 decessi con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 187 i positivi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Mentre 96 casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano 13 decessi con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 140 i positivi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano 7 decessi con patologie. Nella Asl Roma 4 sono 26 i contagi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso con patologie. Nella Asl Roma 5 sono 89 i positivi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano 5 decessi con patologie. Nella Asl Roma 6 sono 131 i positivi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano 7 decessi con patologie.

Per quanto riguarda le province del Lazio si registrano 515 casi positivi al Covid-19 e 16 decessi nelle ultime 24 ore. In particolare, nella Asl di Latina sono 254 i nuovi positivi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano 4 decessi di 81, 84, 85 e 100 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 134 nuovi positivi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano 7 decessi di 65, 71, 71, 82, 82, 85 e 88 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 65 nuovi positivi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Mentre 26 casi sono con link alla casa di cura a Nepi, dove è in corso l'indagine epidemiologica. Si registrano 3 decessi di 76, 83 e 98 anni con patologie. Infine, nella Asl di Rieti si registrano 62 positivi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano 2 decessi di 77 e 92 anni con patologie.

 

D'Amato: «Ritardi Pfier impongono priorità a seconde dosi»

 

«È stata completata questa mattina la consegna della fornitura dei vaccini Pfizer presso i 20 hub regionali con una decurtazione del 30% delle dosi previste. I ritardi della Pfizer impongono priorità nella somministrazione delle seconde dosi per completare la copertura vaccinale». Lo sottolinea l'assessore alla Sanità e l'Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D'Amato nel bollettino al termine dell'odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle asl e aziende ospedaliere, policlinici universitari e l'ospedale Pediatrico Bambino Gesù. «Prosegue l'attività di vaccinazione oggi supereremo le 120mila dosi somministrate nel Lazio di cui quota 10mila per gli over 80 anni. Su salutelazio.it il contatore giornaliero delle vaccinazioni», conclude l'assessore D'Amato.

 

#Coronavirus: il bollettino della Regione Lazio del #20gennaio. #SaluteLazio

Pubblicato da Salute Lazio su Mercoledì 20 gennaio 2021

 

 

 

 

Video

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 17:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA