Casalbruciato, ancora proteste: anziana a rischio sfratto

Giovedì 16 Maggio 2019
Tesnioni a Casalbruciato nella settimane passate (foto archivio)

Casal Bruciato di nuovo sotto i riflettori. stavolta non c'entrano i nomadi, ma a scatenare le proteste è il caso di un'anziana signora che rischia lo sfratto. Protagonista della vicenda Maria Pia, 80enne italiana, legittima assegnataria dell'appartamento al 27 di via di Casal Bruciato che questa mattina alle 8 avrebbe dovuto lasciare la sua casa per un ordine di sfratto a causa di un debito pregresso.

«Al momento lo sgombero sembra sia stato rimandato - spiega all'Adnkronos Giacomo Gresta, responsabile Asia Usb sul posto con un presidio - A noi però non basta, vogliamo sia definitivamente annullato perché la signora è legittima assegnataria e la sua morosità è dovuta a uno stato di disagio, vedova e ormai sola. Noi come sindacato - aggiunge - abbiamo fatto il piano di rientro perché aveva un debito pregresso. Ma ha bisogno di un aiuto, di un'assistenza dal Comune per pagare. Ci stiamo organizzando con gli abitanti per aiutarla e non la lasceremo sola».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci