Madre e figlia morte in casa a Roma, rintracciato a Lecce il fidanzato-sciamano di Luana: Paolo Rosafio sarà interrogato

La 54enne era una seguace di un movimento occultista e nell'abitazione sarebbe stato trovato materiale compatibile con un rito di magia nera

Sabato 21 Gennaio 2023
Madre e figlia morte in casa a Roma, rintracciato il fidanzato-sciamano di Luana: Paolo Rosafio sarà interrogato

È stato rintracciato a Lecce l'ex fidanzato di Luana Costantini, la donna di 54 anni trovata morta in un appartamento di Monte Mario a Roma assieme alla madre, Elena Bruselles, 83 enne. Paolo Rosafio sarà sentito la prossima settimana dagli inquirenti, con l'obiettivo di fare chiarezza su quanto avvenuto nell'appartamento di via Giulio Salvatori. Ad allertare le forze dell'ordine era stato il figlio e fratello della due donne che da giorni non aveva notizie di Elena e Luana. In base a quanto accertato il decesso dell'anziana risalirebbe ad almeno un mese fa, mentre quello della figlia sarebbe più recente, forse di qualche settimana fa.

Luana Costantini e Elena Bruselles morte in casa: l'ombra del satanismo

Quando gli agenti del commissariato Primavalle sono entrati nell'appartamento hanno trovato i due corpi, già in avanzato stato di decomposizione. L'anziana donna, che era affetta da Alzheimer, è stata trovata sul letto, mentre il corpo della figlia in una altra stanza dell'abitazione. Sui cadaveri delle due non è stato riscontrato alcun segno di violenza ma gli inquirenti hanno disposto le autopsie e potrebbero essere effettuati anche i prelievi per gli esami tossicologici. L'immobile, che era in stato di abbandono, è stato posto sotto sequestro per effettuare una serie di rilievi.

Costantini era una seguace di un movimento occultista attivo sul web e nella abitazione sarebbe stato trovato materiale compatibile con un rito di magia nera. Lo stesso ex fidanzato farebbe parte del gruppo esoterico, era una sorta di sciamano e a lui potrebbero appartenere gli indumenti maschili trovati all'interno della casa. La cinquantenne avrebbe vegliato il corpo della madre, che percepiva una pensione, per giorni senza denunciarne la morte. Da chiarire le cause della morte della cinquantenne che, secondo alcuni vicini di casa, era affetta da un forma di depressione.

Ultimo aggiornamento: 22 Gennaio, 08:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA