Rieti, due violente aggressioni: individuati e denunciati dalla polizia

Mercoledì 11 Maggio 2022
Polizia

RIETI - Gli Agenti della Polizia di Stato hanno identificato e denunciato in stato di libertà gli autori di due gravi fatti di violenza posti in essere, negli ultimi mesi, da giovani reatini.

Nel primo episodio, alcuni ragazzi avevano aggredito, senza motivo, due loro coetanei causandogli delle lesioni che, per uno di loro, si sono rilevate particolarmente importanti avendolo costretto a subire un delicato intervento chirurgico al setto nasale.

L’episodio criminale, avvenuto alle quattro di notte, nella centrale Piazza Cavour, presso il capolinea degli autobus, era stato denunciato dalla vittima nei giorni seguenti.

Gli Agenti della Polizia di Stato hanno attentamente visionato le immagini del sistema di telecamere del Comune che inquadrano la zona dell’aggressione e, dopo aver raccolto anche numerose testimonianze di alcuni giovani che avevano assistito ai fatti ed esaminato i vari post presenti sui social, hanno identificato i tre giovani aggressori, tutti poco più che maggiorenni, che sono stati, pertanto, denunciati in stato di libertà per il reato di lesioni aggravate in concorso alla locale Autorità Giudiziaria.

Nel corso delle indagini è stato anche accertato dagli investigatori della Polizia di Stato che due dei ragazzi identificati, qualche minuto prima, nello stesso luogo, avevano aggredito e ferito anche un altro giovane causandogli delle lesioni fortunatamente non gravi.

Il secondo episodio di violenza è avvenuto, invece, in Piazza Berlinguer (Capolinea bus Cotral), dove un gruppo di giovani aveva minacciato e aggredito, sempre per futili motivi, due coetanei, uno dei quali, per i traumi subiti, è stato ricoverato presso l’Ospedale di Rieti.

Gli Agenti della Polizia di Stato, attraverso la visione delle immagini del sistema di videosorveglianza che inquadra il piazzale dove si era verificata l’aggressione e grazie anche alla presenza di altro personale di Polizia preposto, nelle vicinanze, ad un servizio di ordine pubblico, che è, peraltro, immediatamente intervenuto per impedire conseguenze più gravi per i due aggrediti, dopo avere raccolto e vagliato una serie di testimonianze, sono riusciti ad identificare gli aggressori per tre minorenni, un ragazzo appena maggiorenne ed un adulto.

Tutti gli aggressori sono stati, pertanto, denunciati alla locale Autorità Giudiziaria ed al Tribunale per i Minorenni di Roma per rispondere del reato di lesioni aggravate in concorso, alcuni di loro anche per il reato di minacce aggravate e per resistenza ed oltraggio a Pubblico Ufficiale.

Ad una delle giovani minorenni è stata anche sequestrata una mazza da baseball in ferro che la stessa aveva brandito mentre minacciava le due vittime. La minore dovrà rispondere anche del reato di porto di oggetti atti ad offendere.

In entrambi gli episodi, nell’ambito dei relativi procedimenti penali instauratisi nei confronti delle persone denunciate, la sussistenza della loro eventuale responsabilità penale verrà accertata dal Giudice.

Gli Agenti della Polizia di Stato hanno identificato e denunciato in stato di libertà gli autori di due gravi fatti di violenza posti in essere, negli ultimi mesi, da giovani reatini.

Nel primo episodio, alcuni ragazzi avevano aggredito, senza motivo, due loro coetanei causandogli delle lesioni che, per uno di loro, si sono rilevate particolarmente importanti avendolo costretto a subire un delicato intervento chirurgico al setto nasale.


L’episodio criminale, avvenuto alle quattro di notte, nella centrale Piazza Cavour, presso il capolinea degli autobus, era stato denunciato dalla vittima nei giorni seguenti.

Ultimo aggiornamento: 13:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA